Escursioni

Alta Via 8 - l'Alta Via delle Dolomiti

Difficoltà:

Mediamente difficile

Lunghezza:

63 km

Ore:

01:00

Altitudine min:

130 m

Altitudine max:

1745 m

L'itinerario, descritto nel senso Feltre-Bassano, proposto col nome di "Alta Via degli Eroi", parte dalla Val del Piave, nei pressi di Feltre e termina nella Valle del Brenta: due grandi fiumi, che ricordano eroiche gesta, segnano i confini di questo percorso prealpino.

La particolare configurazione della montagna permette di evitare faticose discese e risalite mantenendo il tragitto, tranne nella prima parte, Feltre-Monte Tomàtico e nell'ultima, Cima Grappa-Bassano.

Buona parte del percorso si svolge attraverso la linea di cresta del Monte Tomàtico, Monte Pàoda, Monte Santo, Cima Sassumà, Monte Peùrna, Monte Paiòn, Colle Crodarotta, Monte d'Avièn, Sasso delle Capre, Monte Fontanasecca, per lo più su mulattiere o discreti sentieri, ma anche su terreno vergine adeguatamente segnalato con bolli e segni di vernice rossa.

L'itinerario è stato suddiviso in quattro tratti che non sono d'obbligo, spettando al percorritore decidere se abbreviarlo o meno, in base ai suoi gusti personali, alla capacità e all'interesse che potrà trovare nel percorrerlo. L'unico vero rifugio dell'itinerario è il rifugio Bassano alla Cima Grappa, mentre le altre tappe offrono solo vecchie, romantiche malghe, dove per pernottare è indispensabile il sacco a pelo.

Arrivati in vetta al Monte Grappa degne di nota sono le opere costruite dai nostri soldati, come il Sacrario di Monte Grappa e La Galleria Vittorio Emanuele III, l'opera militare più stupefacente e grandiosa, ideata e costruita tra il gennaio ed il giugno 1918 per rafforzare gli apprestamenti difensivi del Grappa.

Dati tecnici

Percorso: da Feltre a Bassano percorrendo l'"Alta Via degli Eroi"
Giorni di percorrenza: 4
Lunghezza del percorso: 63 km circa
Rifugi lungo il percorso principale: 1
Malghe lungo il percorso principale: 5
Tappa più lunga: da Malga Pàoda a Malga Val Dumèla Pala - II tappa, tempo di percorrenza: 8 ore
Tappa più breve: da Malga Val Dumèla al Rifugio Bassano - III tappa, tempo di percorrenza: 5 ore
Tempo totale di percorrenza : 25 ore circa
Difficoltà: media e alta
Dislivello totale in salita: 3100 m circa
Dislivello totale in discesa: 3200 m circa
Dislivello massimo in salita: 1340 m, Feltre – Monte Tomatico - I tappa
Dislivello massimo in discesa: 1615 m, Cima Grappa – Bassano del Grappa – IV tappa
Quota massima: Rifugio Bassano a Cima Grappa, 1745 m
Quota minima: Bassano del Grappa, 130 m
Gruppo montuoso interessato: Massiccio del Grappa
Periodo apertura rifugi: da fine maggio ai primi di novembre
Segnaletica: buona
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Cartografia consigliata

Carte I.G.M. 1:25.000
- Feltre: foglio 22, II, SE;
- Seren del Grappa: foglio 37, I, NE;
- Cavaso del Tomba: foglio 37, I, SE;
- Monte Grappa: foglio 37, I, SO;
- Bassano: foglio 37, II, NO
- Canale del Brenta, CAI di Bassano (solo ultima tappa)

Carta 1:30.000
- Il Massiccio del Grappa i sentieri, Comunità Montana Brenta, Grappa, Feltrino (buona, con tutto il
percorso)
- Colli Asolani-Grappa-Tomba, Zanetti (solo utima tappa)

Carta 1:50.000
- Le Vette, Monte Grappa, Pilotto, Feltre (tutto il percorso)
- Altopiano di Asiago, Kompass

Tappe

I tappa: Feltre - Malga Pàoda attraverso il Monte Tomatico
Dislivello: 1340 m in salita, 420 m in discesa
Lunghezza: 15 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore
Sentiero: n. 841
Difficoltà: T – E

- Collegamento 1: da Ciladón alla Malga Pàoda (1.45 h)
- Collegamento 2: dalla Val di Prada alla Malga Pàoda (1.30 h)

II tappa: Malga Pàoda - Malga Val Dumèla lungo il Sentiero CAI Montebelluna
Dislivello: 780 m in salita, 790 m in discesa
Lunghezza: 15 km circa
Tempo di percorrenza: 8 ore
Sentiero: n. 847
Difficoltà: EE - EEA

- Variante I: in cresta per il Monte Santo e il Monte Sassumà

- Collegamento 3: dalla sella a 1260 m (versante Cengia di Prada) alla Malga Zavàte-Sassumà
- Collegamento 4: da Schievenìn alla Malga Zavàte-Sassumà (1.45h) oppure dal parcheggio di Santa Barbara alla Malga Zavàte-Sassumà (1.45h) - dalla Malga Zavàte-Sassumà alla Forcella Alta (2.30h dalla Malga Pàoda) - dalla Forcella Alta alla Forcella Bassa (30 min.)
- Collegamento 5: dal parcheggio di Schievenin alla Forcella Bassa (2h) - dalla Forcella Bassa alla Forcella d'Avién
- Collegamento 6: dalla palestra di roccia di Schievenin alla Forcella d'Avién (2h) - dal Ponte d'Avién alla Forcella d'Avién (2h) - dalla Forcella d'Avién alla Malga Val Dumèla (8h dalla Malga Pàoda)
- Collegamento 7: da Schievenin alla Malga Val Dumèla (2.30h)

III tappa: Malga Val Dumèla - Rifugio Bassano attraverso il Col dell’Orso
Dislivello: 830 m in salita, 260 m in discesa
Lunghezza: 13 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore
Sentiero: n. 845, 843, 156
Difficoltà: EE

- Variante II: per la Malga Col de Spadaròt
- Variante III: per la Val delle Mure

IV tappa:  Rifugio Bassano - Bassano del Grappa per la Val dei Lebi e la Val di Santa Felicita
Dislivello: 1615 m in discesa
Lunghezza: 20 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore
Sentiero: n. 80
Difficoltà: T – E

N.B. Si consiglia, prima di intraprendere l'itinerario, di informarsi sul meteo e verificare l'apertura dei rifugi e la loro disponibilità.