Marmolada, una vacanza tra sci alpino, alpinismo e trekking

La Marmolada, la "Regina delle Dolomiti", è senza dubbio uno dei luoghi più belli e suggestivi per trascorrere le tue vacanze. In inverno offre chilometri e chilometri di piste da sci perfettamente innevate da fine novembre a maggio, tra cui spicca la storica pista "la Bellunese", lunga 12 km e definita la più bella dell'arco alpino.
Ai piedi del massiccio si colloca l'area del Padon, con piste adatte a tutti, sciatori esperti e non, e aree dedicate a tutta la famiglia. La zona inoltre si trova nel cuore del Dolomiti Superski ed è un collegamento ideale per chi dal Veneto vuole accedere al Sella Ronda o per chi dalle valli dolomitiche centrali sceglie di sciare in Marmolada.
La Marmolada non è soltanto uno dei luoghi migliori al mondo per praticare lo sci alpino: gli appassionati dello sci di fondo hanno infatti a disposizione un tracciato di 7,5 km, e non mancano piste per il telemark e lo snowboard o itinerari da percorrere con le ciaspe attraverso i boschi della Val Pettorina. Di qui inoltre passa il Giro Sciistico della Grande Guerra, un percorso che si snoda ai piedi di cime e gruppi famosi, come Civetta, Pelmo, Tofane, Lagazuoi, Conturines, Settsass, Sassongher, Sella e Marmolada.
Per i più piccoli invece c'è l'itinerario "La volpe ti guarda" alla scoperta delle tradizioni e del lavori di un tempo e la scuola sci di Marmolada.

Non va dimenticato che la Marmolada è anche il paradiso dell'alpinismo: questa vetta infatti fu protagonista delle prime arrampicate, e da allora è meta di scalatori provenienti da tutto il mondo, attratti dalla sua famosissima parete sud, la "parete d'argento", entrata nella storia dell'alpinismo. Sulla questa parete sono state aperte più di 100 vie alpinistiche, mentre tutta la zona è intersecata dall'Alta Via n. 2 delle Dolomiti e offre numerose altre opportunità per fare escursioni e passeggiate in montagna, alcune anche di interesse storico-culturale: vale la pena infatti visitare le grotte e i camminamenti scavati a Serauta dai soldati italiani durante la prima Guerra Mondiale. Una delle vie classiche è la Via Ferrata della Cresta Ovest, che partendo dalla Forcella Marmolada vi permetterà in condizioni favorevoli di raggiungere la vetta in cinque ore, e da qui di godere di un magnifico panorama che spazia a 360° su tutte le Dolomiti.

La Marmolada è l'ideale anche per motociclisti e ciclisti, che possono ripercorrere le più belle tappe del Giro d'Italia, ma offre anche itinerari per gli appassionati di mountain bike e freeride.

Storia, arte e natura sulla Marmolada

A Serauta potrete visitare il Museo della Grande Guerra, con cimeli e racconti del Primo Conflitto Mondiale, e ai piedi della Marmolada sarete conquistati da Rocca Pietore (1143 m), centro turistico fra i più pittoreschi dell'Alto Agordino, e dalle sue frazioni Malga Ciapela e Sottoguda. Da Malga Ciapela parte la funivia della Marmolada, mentre Sottoguda è famosa per l'artigianato artistico della lavorazione del ferro battuto. Uno spettacolo naturale che non potete perdere, tra Rocca Pietore e Malga Ciapela, sono i Serrai di Sottoguda, uno stretto canyon di 2 km che d'inverno con le sue cascate ghiacciate offre agli appassionati di ice climbing "brividi" indimenticabili, mentre d'estate è teatro di suggestive fiaccolate. Dal 2012 la Gola dei Serrai è a pagamento.

I sapori della Marmolada

Nella zona della Marmolada si possono gustare molti prodotti tipici: salumi, speck, formaggi, grappe, i "casonziéi", le "turtole", dischi di pasta che si friggono nell'olio bollente, le "bale" o "balòte" (canederli) e la "menéstra da orz" o "panicia" con stinco di maiale affumicato. Tra i dolci sono da provare le "fiorostide" e i "tortei da pom".

Un po' di numeri

La Marmolada si erge tra il Cordevole e la Val di Fassa e con i suoi 3.343 m è la vetta più alta delle Dolomiti. Il versante orientale è un'impressionante parete a strapiombo, una sfida per alpinisti di tutto il mondo, mentre il versante settentrionale s'inclina più dolcemente, a formare un catino che raccoglie il più vasto ghiacciaio delle Dolomiti. Ai piedi del versante meridionale si estende la bellissima e suggestiva Val Pettorina, che accoglie Rocca Pietore con i suoi piccoli borghi pittoreschi. Il versante settentrionale è percorso dalla strada del Fedaia, tra Canazei e Caprile, e ai suoi piedi si trovano l'omonimo lago, che raccoglie le acque del ghiacciaio, e il Passo Fedaia (2.057 m), che segna il confine tra Trentino Alto Adige e Veneto.

Destinazioni: Marmolada - Rocca Pietore

Hotel: Marmolada - Rocca Pietore

Eventi: Marmolada - Rocca Pietore

Offerte hotel: Marmolada - Rocca Pietore

Altre strutture: Marmolada - Rocca Pietore

Itinerari: Marmolada - Rocca Pietore

Articoli: Marmolada - Rocca Pietore

Marmolada: la regina delle Dolomiti

La Marmolada, nota anche come "Regina delle Dolomiti", è la catena montuosa più alta dell'area dolomitica, (con i 3.343 metri della vetta denominata Punta Penia), e ne possiede il più...

Grappa al Carugo: un toccasana dopo una sciata tra le Dolomiti

Un sapore delicato che caratterizza una grappa dal colore caldo e il profumo intenso, quello dei semi del cumino che danno un tocco di tradizione ad una grappa che ben si addice a concludere in bellezza una...

Aree Pic Nic nel Bellunese

Le aree pic-nic nel Bellunese sono zone attrezzate con tavoli, panche e barbecue, create in piena armonia con la natura e a disposizione per chi vuole pranzare all'ombra, immerso nel verde, a stretto contatto con la...