Alte vie

Alta Via 2 - l'Alta Via delle Dolomiti

Difficoltà:

Grado EE = escursionisti esperti

Lunghezza:

180 km

Ore:

01:00

Altitudine min:

324 m

Altitudine max:

2932 m

Questo grande itinerario alpino, simile all'Alta Via n.1, si svolge lungo i crinali delle Valle Isarco fino al Piave, passando dai margini settentrionali delle Dolomiti sino alle prealpi che guardano la pianura veneta e congiunge due incantevoli città alpine: Bressanone e Feltre. L'itinerario percorre tre province, Bolzano, Trento e Belluno, ed attraversa 8 gruppi dolomitici, dal massiccio del Sella alla Marmolada e al Gruppo delle Pale di San Martino fino alle Alpi Feltrine. Questa lunga escursione, che richiede in media un paio di settimane, può essere compiuta da chi abbia ottimo allenamento, senso di orientamento e una conoscenza base della tecnica alpinistica.

L'Alta Via n.2 è conosciuta anche come "La Via delle Leggende", sulla scia di miti e racconti tramandati dalle popolazioni locali: dalle rupi delle Odle, mitico regno dei personaggi delle saghe ladine, alle remote ed alte conche glaciali delle Vette Feltrine.

Osservazioni: percorso consigliato soprattutto agli escursionisti più allenati, che non soffrono di vertigini e spiccano nel senso dell'orientamento. E' necessaria anche una minima conoscenza alpinistica per affrontare alcuni passaggi difficili.

Dati tecnici

Percorso: Bressanone (BZ) - Feltre (BL)
Giorni di percorrenza: 13
Lunghezza del percorso: 180 km
Rifugi lungo il percorso principale: 14
Bivacchi lungo il percorso principale: 2
Ristori lungo il percorso principale: 15
Tappa più lunga: dal Bivacco Feltre al Rifugio Dal Piaz – XI tappa, tempo di percorrenza – 9 ore
Tappa più breve: dal Rifugio Treviso al Passo Cereda – IX tappa, tempo di percorrenza – 4 ore e 30 minuti
Tempo totale di percorrenza: 80 ore circa
Difficoltà: da facile ad impegnativa
Dislivello totale in salita: 11300 m
Dislivello totale in discesa: 11200 m
Dislivello massimo in salita: 1150 m, dal passo San Pellegrino al Mulaz – VII tappa
Dislivello massimo in discesa: 1550 m, dal Rifugio Rosetta al Rifugio Treviso – VIII tappa
Quota massima: Passo delle Farangole, 2932 m
Quota minima: Feltre, 324 m
Gruppi dolomitici interessati: 8 (Plose, Putia, Odle, Puez, Sella, Marmolada, Pale di San Martino, Vette Feltrine)
Periodo apertura rifugi: giugno-settembre
Periodo consigliato: giugno-settembre
Segnaletica: buona ovunque

Cartografia consigliata

Carte Tabacco 1:25.000
- n. 030 “Bressanone/Brixen-Val di Funes/Vilnöss” da Bressanone al Rifugio Pùez
- n. 07 “Alta Badia-Arabba-Marmolada” dal Passo Rodella a Malga Ciapèla
- n. 015 “Marmolda-Pelmo-Civetta-Moiazza” dal Passo Pordoi al Passo S. Pellegrino
- n. 06 “Val di Fassa e Dolomiti Fassane” da Malga Ciapèla al Passo Vallès
- n.022 “Pale di San Martino” dal Passo Vallès al Rifugio Bruno Boz e Le Vette
- n.023 “Alpi Feltrine-Le Vette-Cimónega” dal Rifugio Bruno Boz a Feltre

Le tappe

I tappa: Bressanone - Rifugio Città di Bressanone
Dislivello: 1900 m in salita da Bressanone, 435 m da Valcroce, 150 m dalla Seggiovia
Lunghezza: 27 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore e 30 minuti; 1 ora e 30 minuti da Valcroce
Sentiero: n. 4-5 e 17 da Bressanone; n. 7 da Valcroce
Difficoltà: E

II tappa: Rifugio Città di Bressanone - Rifugio Genova
Dislivello: 500 m in salita, 650 m in discesa
Lunghezza: 15 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore
Sentiero: n. 4
Difficoltà: E con breve e facile passaggio attrezzato

- Variante I: da Valcroce al Rifugio Genova-Schlüterhütte

III tappa: Rifugio Genova - Rifugio Puez
Dislivello: 850 m in salita, 670 m in discesa
Lunghezza: 15 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore
Sentiero: n. 3 e 2
Difficoltà: EE con breve tratto attrezzato

- Variante II: dal Rifugio Genova al Rifugio Pùez per il Sentiero delle Odle
- Variante III: dalla Fùrcia dla Róa per il percorso attrezzato

IV tappa: Rifugio Puez - Rifugio Franco Cavazza al Pisciadù
Dislivello: 570 m in salita, 460 m in discesa
Lunghezza: 10 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore
Sentiero: n. 2 e 666
Difficoltà: EEi con breve tratto attrezzato

- Variante IV: dal Passo Gardena al Rifugio Pisciadù per la Ferrata Tridentina

V tappa: Rifugio Pisciadù - Rifugio Castiglioni Marmolada
Dislivello: 750 m in salita, 1280 m in discesa
Lunghezza: 19 km circa
Tempo di percorrenza: 6 – 7 ore
Sentiero: n. 666, 647, 627, 601
Difficoltà: EE per esperti con brevi tratti attrezzati

VI tappa: Rifugio Castiglioni Marmolada - Passo San Pellegrino
Dislivello: 1100 m in salita, 1200 in discesa
Lunghezza: 9 + 16 km circa
Tempo di percorrenza: 2 + 5 ore
Sentiero: n. 610, 689, 694, 670, 607 e strada asfaltata
Difficoltà: T-E

- Variante V: dal Rifugio Castiglioni al Passo di San Pellegrino per Forcella Marmolada (e la cima della Marmolada)

VII tappa: Passo San Pellegrino - Rifugio Volpi al Mulaz
Dislivello: 1100 m in salita, 500 m in discesa
Lunghezza: 14 km circa
Tempo di percorrenza: 7 ore
Sentiero: n. 658 e 751
Difficoltà: EE con breve tratto attrezzato

VIII tappa: Rifugio Volpi al Mulaz - Rifugio Pedrotti alla Rosetta
Dislivello: 760 m in salita, 750 m in discesa
Lunghezza: 8 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore
Sentiero: n. 703
Difficoltà: EE, EEA sul Sentiero delle Farangole

- Variante VI: dal Rifugio Volpa al Mulàz al Rifugio Rosetta per il Passo Rolle, il Sentiero del Cacciatore e il Col Verde

IX tappa: Rifugio Rosetta - Rifugio Pradidali - Rifugio Treviso
Dislivello: 720 in salita, 1600 in discesa
Lunghezza: 14 km circa
Tempo di percorrenza: 7 ore
Sentiero: n. 702, 715, 709, 711, 707
Difficoltà: EE, EEA

- Variante VII: dal Rifugio Rosetta al Rifugio Treviso per Malga Canali

X tappa: Rifugio Treviso - Passo Cereda
Dislivello in salita: 1150 m, in discesa 900 m
Lunghezza: 10 km circa
Tempo di percorrenza: 4 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 718
Difficoltà: EE

XI tappa: Passo Cereda - Bivacco Feltre Walter Bodo - Rifugio Bruno Boz
Dislivello: in salita 1200 m, in discesa 600 m
Lunghezza: 14 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 801
Difficoltà: EE e tratti da percorrere con attrezzatura da ferrata sull’Intaiada e sul Troi dei Caserìn

XII tappa: Rifugio Boz - Rifugio Dal Piaz
Dislivello: in salita 900 m, in discesa 650 m
Lunghezza: 15 km circa
Tempo di percorrenza: 7 ore
Sentiero: n. 801
Difficoltà: EE e tratti da percorrere con attrezzatura da ferrata

XIII tappa: Rifugio Dal Piaz - Croce d’Aune - Feltre
Dislivello: in discesa 980 m fino a Croce d’Aune, 1670 m fino a Feltre
Lunghezza: 19 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore fino a Feltre
Sentiero: n. 801 e strada asfaltata
Difficoltà: T-E

N.B. Si consiglia, prima di intraprendere l'itinerario, di informarsi sul meteo e verificare l'apertura dei rifugi e la loro disponibilità.