Ferrate

Via ferrata Ra Pegna

Difficoltà:

Grado F = facile

Dislivello:

100 m

Ore:

01:00

Altitudine min:

2145 m

Altitudine max:

2241 m

La Ferrata Ra Pegna è una via facile, di breve sviluppo e adatta a tutti. Ra Pegna è il nome di uno dei due monoliti che compongono il famoso Schuss delle Tofane. Il secondo roccione viene chiamato Ra Bujela.

Questa via è stata pensata, dalla Guide Alpine di Cortina d’Ampezzo, per tutte quelle persone che vogliono avvicinarsi al mondo delle vie ferrate e prendere dimestichezza con corde, moschettoni e con il terreno verticale. Una via pensata ad hoc per i principianti che, per la prima volta, vogliono avventurarsi tra i percorsi attrezzati, quasi come una palestra. È adatta anche ai bambini.

Questo percorso attrezzato può essere abbinato anche ad ulteriori ferrate facile come: il sentiero Astaldi e la Grotta di Tofana.

I due monoliti, “Ra Pegna” e “Ra Bujela”, si elevano ai piedi della Punta Anna e del torrione Pomedes, nel Gruppo delle Tofane, a breve distanza dal Rifugio Pomedes (2200 metri).

Percorso

Come arrivare: il metodo di avvicinamento più veloce è tramite la seggiovia Piè Tofana – Duca d’Aosta. Una volta in cima bisogna incamminarsi per breve distanza in discesa e successivamente risalire la pista da sci Olympia delle Tofane rimanendo sulla sinistra della seggiovia, che porta al Rifugio Pomedes (2200 metri). 250 metri dopo si trova la segnaletica e l’inizio della ferrata.

Il sentiero sale sfruttando i punti deboli della parete e si sale rapidamente la cresta sommitale. Dalla cresta, dopo un breve tratto in discesa, usando una scala a pioli di circa 4 metri si arriva al sentiero che consente di raggiungere il Rifugio Pomedes o di rientrare verso valle.

TEMPO DI ACCESSO AL SENTIERO FERRATO: dall'arrivo della seggiovia meno di 10 minuti
ESPOSIZIONE: Salita a Est | Discesa ad Ovest
DISLIVELLO IN SALITA: 100 metri circa
SVILUPPO: 150 metri in parete + 50 metri in cresta
TEMPO PER IL SENTIERO FERRATO: circa 1 ora

Formazione Rocciosa: Dolomia Principale risalente al Triassico
Rifugio Pomedes: aperto dal 25 giugno al 14 settembre

CARTOGRAFIA: Carta topografica Tabacco − scala 1:25.000 n° 03 − Cortina d’Ampezzo e Dolomiti Ampezzane

Curiosità

Cosa significa “Ra Pegna”? Questo nome è la traduzione in lingua ladina di “zangola”, ovvero il recipiente di legno di forma cilindrica che veniva utilizzato per sbattere la panna e trasformarla in burro. La zangola era molto utilizzata e diffusa nelle fattorie e cascine agricole del Nord Italia fino a metà del XX secolo.