Scoprire la Val di Funes in Valle Isarco

La Val di Funes è una zona del territorio dell’Alto Adige che si estende tra Chiusa, Bressanone e verso est fino al Parco Naturale del Puez-Odle. E’ un territorio immerso nel verde e circondato dalle magnifiche Dolomiti. Infatti, una delle tante cose che la caratterizza è il fatto di appartenere ai paesi Alpine pearls, ovvero alle Perle delle Alpi, e perciò si merita di diritto di entrare a far parte dei comuni dolomitici. In questa suggestiva località di montagna l’offerta turistica propone una vasta gamma di attività sia estive che invernali.

Attività estive in Val di Funes

– Visita al Parco Naturale Puez-Odle: tutto da vivere e tutto da scoprire. Questa zona protetta di S. Maddalena di Funes, si estende su oltre dieci mila ettari ed è compreso tra i comuni di Badia, Corvara, Funes, San Martino in Badia e tutta la Val Gardena (Ortisei, Santa Cristina e Selva di Val Gardena).

– In una bella giornata d’estate si può programmare una gita al centro visite del Parco Puez-Odle. Al suo interno si trova un museo tematico interattivo interamente dedicato alla vita del parco. Lo scopo dello spazio espositivo è di far conoscere il patrimonio biologico, culturale e geologico di questa bellissima zona altoatesina. Dopo la visita al museo del Parco è d’obbligo un’escursione in uno dei tanti sentieri presenti nella zona.

– Nel regno della flora si notano particolarmente le belle peccete del Putia ed i lariceti nei pressi di Halsl. Nelle aree attorno al Sass de Putia, al Passo delle Erbe e nella Selva della Rodella sono inoltre presenti ricchi popolamenti di pino cembro, i quali rappresentano un’abbondante rinnovazione naturale. Sui prati di montagna e sui pascoli fioriscono in primavera soldanelle, pulsatille primaverili e crochi, mentre d’estate prevalgono labiate e scrofulariacee. In altitudini più alte crescono anche la stella alpina, spilloni alpini, genziane e campanule.

– Nelle calde giornate primaverili si può percorrere il sentiero botanico della Val di Funes. Si tratta di un sentiero facile, adatto a tutti, creato per scoprire la grande varietà floreale di questa verde valle.

– Nella parte centro-nord dell’Alto Adige si trova la paesaggistica pista ciclabile della Valle Isarco. Si suddivide in due tappe e attraversa il Brennero fino alla città di Bressanone, attraverso la località di Colle Isarco. Un ottimo modo per passare il weekend in modo salutare.

– Visita alle chiese della Valle Isarco. Si consigliano la visita della chiese di San Giacomo al Passo, di San Giovanni a Ranui, di Santa Maddalena, di San Valentino, di Tiso e la parrocchiale di San Pietro.

Trekking sul sentiero attrezzato dedicato a Günther Messner. Una bellissima stradina in mezzo alla natura creata per scoprire la bellezza dell'attività escursionistica tra le montagne dolomitiche. Meglio affrontare questo trekking in una giornata di sole e soprattutto se si hanno buone capacità fisiche.

- Escursioni a cavallo presso il maneggio dI Funes.

Museo mineralogico di Tiso, Mineralienmuseum Teis in tedesco. Merita una visita anche questo museo che conserva soprattutto minerali della zona dell’Alto Adige, grazie alla quale è possibile studiare la storia e la varietà delle rocce.

Attività invernali in Val di Funes

- Nordic walking invernale o sci alpinismo all'interno del Parco Naturale Puez-Odle.

- Discese in slittino lungo le piste: la Tschantschenon – Zanser Schwaige di 1km (salita a piedi: 20 min.), la Malga Kaserill – Zannes di 2.5 km (salita a piedi: 45 min.), la Malga Gampen – Zannes di 3 km (salita a piedi: 1 ora), la Malga Geisleralm – Ranui di 5 km (salita a piedi: 1½ ora) e la Zannes – Ranui di 3 km (salita a piedi: 1 ora).

- Sci di fondo lungo la pista a circuito chiuso Malga Zannes o lungo il tracciato all'incrocio Russis al Passo delle Erbe.

- Sciare in Val di Funes nel comprensorio sciistico "Filler" nel centro del piccolo paese di Santa Maddalena, molto apprezzato dalle famiglie con bambini.

Hotel Val di Funes e dintorni