Hotel: Curon Venosta

Curon Venosta e il lago di Resia

All'estremità nordoccidentale della provincia di Bolzano, nell'Alta Val Venosta, si trova il comune di Curon Venosta, confinante con Malles Venosta, Austria, Svizzera e Passo Resia. Accanto al caratteristico campanile nel lago di Resia, Curon Venosta offre diversi percorsi per ciclisti, tra cui la Via Claudia Augusta, ed escursionisti. D'inverno, lo sci la fa da padrone, con tre comprensori sciistici - Belpiano, Malga San Valentino, Maseben -, ma non mancano attività come lo snow kiting o il surf su ghiaccio sulla superficie del lago di Resia.

Curon

La località è nota per il campanile romanico che emerge dal Lago di Resia, a ricordo del paese di Curon Vecchia, sommerso a causa della costruzione della diga nel 1950. Sulle sponde del lago sorge oggi Curon Nuova, dove per bambini ed adulti sono disponibili due piscine scoperte riscaldate.

San Valentino alla Muta

Questo piccolo insediamento si trova sulle sponde del lago naturale di San Valentino, detto anche Lago della Certosa perché un tempo di proprietà del monastero di San Valentino. Da qui è possibile ammirare il maestoso massiccio dell'Ortles, che con i suoi 3.905 metri d'altitudine è il più alto rilievo del Tirolo.

Vallelunga

Da Curon si apre verso est Vallelunga, una valle alpina, caratterizzata da tanti piccoli masi e frazioni, che conduce all'imponente ghiacciaio della Palla Bianca, ideale per le arrampicate su ghiaccio. Merita una vista il cosiddetto Krampusloch o "buco del diavolo": una particolare conformazione rocciosa con le sembianze di una figura umana. Nelle vicinanze della valle si trova la sorgente dell'Adige e il sentiero che porta al Rifugio Palla Bianca a 2.544 metri d'altitudine.