Vigo di Cadore e la Biblioteca Storica

Il nome di questo sereno e riposante centro residenziale e familiare è di chiara origine romana (da "vicus" villaggio). La presenza dei Romani è attestata da alcuni ritrovamenti archeologici, anche se i primi segni di incolato stabile risalgono al XII secolo, con la presenza di una scuola.

Un'istituzione culturale vighese di notevole importanza è la Biblioteca Storica, la più vasta del Cadore, fondata nel 1892 dallo studioso Antonio Ronzon e fornita di un archivio antico con numerosi documenti preziosissimi, tra i quali ci sono oltre 500 pergamene.

Il paese vanta ben sette chiese e la più celebre è dedicata a Sant'Orsola, monumento nazionale eretto nel 1344-45.

Vigo occupa una posizione dominante sull'alta valle del Piave, a ridosso del monte Tudaio. A Vigo, inoltre, ha inizio la suggestiva Val Piova, un'ampia distesa di pascoli con malghe e baite.

Consigliata è l'escursione al Monte Tudaio, sentiero poco segnalato, ma meritevole per l'entusiasmante panoramica su tutte le Dolomiti Cadorine.

Non mancano intrattenimenti musicali, culturali e folcloristici.