Varna: vacanze tra vigneti e piste ciclabili

Il paese di Varna si trova a nord di Bressanone. Assieme alle frazioni di Novacella, Scaleres e Spelonca è una meta turistica apprezzata per la presenza del lago balneabile di Varna, per il laghetto per la pesca sportiva, per la bella e suggestiva Abbazia di Novacella, meta di turismo spirituale e culturale, e per i suoi itinerari escursionistici a valle e in quota.

Varna è una meta turistica tranquilla, già nota nell'Ottocento grazie all'apertura della linea ferroviaria del Brennero. Caratterizzata da vigneti, frutteti e castagni, viene definita anche come porta del sud, perché provenendo da nord è il primo comune vitivinicolo che si incontra. Meta di turismo estivo è il laghetto di Varna, zona protetta dal 1977, dove è possibile nuotare e prendere il sole. Poco distante, un piccolo lago fa la felicità degli amanti della pesca sportiva. Molto apprezzato anche il percorso vita del Rio Scaleres, che raggiunge il più antico stabilimento Kneipp dell'Alto Adige, con parco giochi.

Varna attrae anche per la bella Abbazia di Novacella con la sua suggestiva via crucis gotica, il monastero, la fontana e la cappella di San Michele. A Novacella, inoltre, passa anche il sentiero dei castagni e si coltiva la vite del Sylvaner. A Varna, merita una visita anche la chiesa parrocchiale di San Giorgio, con muri romani nella navata principale.

Da un punto di vista escursionistico, si può scegliere tra facili passeggiate nel fondovalle o gite in mountain bike lungo la ciclabile della Valle Isarco, oppure escursioni più impegnative: partendo da Scaleres si raggiungono le Alpi Sarentine, tra cui il Corno del Ceppo, apprezzata meta scialpinistica, mentre da Spelonca, la forcella di Spelonca e la Cima Quaira sono le mete da raggiungere.