Vacanze a Resia sul Passo Resia in Alta Val Venosta

Resia è una frazione del comune di Curon Venosta, in Alta Val Venosta, a 1 km dall’Austria e a pochi km dalla Svizzera. Ai piedi dell'omonimo Passo che mette in comunicazione il Tirolo austriaco con l’Alto Adige, la località è nota per il suo lago e il campanile romanico sommerso nel lago, un luogo fiabesco ma con delle vicende drammatiche alle spalle. 

Una storia triste quella di Resia che sprofondò per gran parte nel lago artificiale a causa della costruzione della diga nel 1950, dove centinaia di famiglie di Curon e Resia persero la loro casa. Il tragico passato è documentato nel Museo Alta Val Venosta attraverso una ricchissima esposizione fotografica. 

Degni di nota sono anche la chiesetta S. Nicolò a Roia con affreschi del 15° secolo, il santuario di Valliereck risalente alla seconda metà del 19° secolo, la chiesetta gotica di S. Anna, da cui godere di una stupenda vista sul Lago di Resia, e le fortificazioni storiche del confine di Passo Resia. Tra queste ultime vale la pena visitare il bunker della sorgente dell’Adige n. 20 a Curon e lo sbarramento di Pian dei Morti.

Oggi Resia è divenuta una destinazione turistica molto amata da sportivi, famiglie e coppie che ha molto da offrire in ogni stagione. In estate si può scegliere tra escursioni, MTB, passeggiate a cavallo, rafting, vie ferrate, tiro con l’arco nel bosco Talai, giri in moto e Nordic Walking. Il lago di Resia invita, invece, alla vela, al surf, alla pesca, al kitesurfing, a piacevoli gite in barche e a rilassanti bagni di sole lungo i lidi attrezzati. 

In inverno lo sci fa da padrone nei tre comprensori sciistici di Belpiano, Malga San Valentino e Maseben. Non mancano attività come lo sci di fondo, le ciaspolate, lo slittino lungo la pista di 2 km di Resia e lo snowkite sulla superficie del lago di Resia.