San Michele all'Adige tra modernità e tradizione

Il grazioso borgo di San Michele all'Adige sorge nella Piana Rotaliana, e venne eretto durante l'Impero Romano a controllo dell'antica Via Claudia Augusta, importantissima arteria di comunicazione tra il mondo latino e il mondo germanico. 

Oggi è un noto centro vitivinicolo e sede dell'Istituto Agrario di San Michele, all'avanguardia nella ricerca e nella didattica nei settori dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente. Se l'istituto, riconosciuto sia a livello nazionale che internazionale per i molti successi nel campo della ricerca scientifica, rappresenta l'anima più moderna di San Michele all'Adige, non va dimenticato che questo borgo conserva origini antiche e che la sua storia è conservata nei palazzi e nei monumenti che lo abbelliscono. Merita sicuramente una visita il Castello di Monreale che, con la sua struttura particolare dovuta ai continui passaggi di proprietà, accolse numerose casate nobiliari, dagli Appiano ai Conti del Tirolo, fino agli Asburgo e ai Rubin. Interessante è anche il Convento degli Agostiniani, ora sede del Museo degli Usi e dei Costumi delle Genti Trentine.