Fonzaso: tra arrampicata e monumenti storici

Fonzaso è un comune in territorio feltrino, posizionato su una vasta piana racchiusa dai monti Aurin, Avena e Grappa, creatasi dal lento scorrere del fiume Cismon. Da sempre è stato un importante punto di collegamento tra le province di Belluno, Trento e Vicenza. Fortemente legato a Feltre, è conosciuto per il caratteristico Covolo di San Micel e per la sua palestra di arrampicata.

Fonzaso, con le frazioni di Arten, Agana, Frassenè, Giaroni, Pederoncon e Pedesalto, ha un'antica origine e il suo sviluppo fu fortemente legato alle vicende di Feltre, prima con i Romani, che qui vi costruirono la strada romana "Paolina", poi con la Serenissima Repubblica ed infine durante i due conflitti mondiali, quando il territorio fu devastato da bombardamenti e forti carestie. Per decenni fu caratterizzato da forti emigrazioni, che sono cessate grazie allo sviluppo dell'industria.

Cosa vedere a Fonzaso

Da un punto di vista turistico, Fonzaso offre alcuni interessanti spunti naturalistici e culturali, come il Covolo di San Micel o Eremo de San Micel, simbolo di Fonzaso, un luogo aperto scavato nella roccia che sovrasta il paese, dove sono ben visibili alcune costruzioni: un piccolo oratorio, la statua della Madonna e la casa merlata del custode. Un tempo, infatti, tutte le case del paese erano costruite in legno e numerosi erano gli incendi. Per ovviare a questo problema, la popolazione decise di istituire un "Guardiano del fuoco" che dall'alto potesse osservare l'intera vallata e dare l'allarme in caso di pericolo.

Oggi è possibile raggiungere il Covolo di San Micel con una bella passeggiata di 20 minuti con partenza dal centro del paese.

Arrampicare a Fonzaso

Poco distante dal Covolo, si trova anche una falesia di 20 mt di altezza utilizzata per l'arrampicata, con circa 40 vie tecniche, su cui si svolgono anche corsi di roccia. Sempre da Fonzaso parte un bel percorso di 5/6 ore, il Percorso dei Cristi, un sentiero ad anello che porta in cima al Monte Avena.

Fonzaso: chiese e ville

Meritano una visita anche la chiesa parrocchiale e la frazione di Arten dove si possono ammirare antiche case e ville padronali. Ad ottobre, la Fiera di Ognissanti è un'occasione per conoscere il territorio e i suoi prodotti, tra cui il vino rosso.