Enologia

Strada del Vino e dei Sapori della Piana Rotaliana

Ore:

01:00

La "Strada del Vino e dei Sapori della Piana Rotaliana" è un percorso che si sviluppa nella Valle dell'Adige in Trentino, più precisamente lungo il cosiddetto Campo Rotaliano, territorio di circa 6 km noto per i suoi vigneti e i suoi frutteti che fanno da cornice al fiume Adige. Partendo dai dintorni di Roverè della Luna, la pianura giunge fino a Zambana, passando per Mezzocorona, Mezzolombardo, San Michele all'Adige e Nave S. Rocco.

Il nome della Piana Rotaliana ha origine proprio da uno dei prodotti tipici di questa zona trentina, il Teroldego Rotaliano D.O.C., noto vino rosso prodotto da uve autoctone a cui per primo in Trentino, nel 1971, è stata riconosciuta la Denominazione di Origine Controllata: non a caso è denominato anche vino principe del Trentino.
Oltre al Teroldego Rotaliano hanno origine da questa zona anche lo Spumante TRENTO D.O.C. - Metodo Classico, vino bianco che segue la rifermentazione in bottiglia, e il Pinot Grigio prodotto principalmente attorno a Roverè della Luna con uve dalla buccia di colore ramato.

Tipico di questa zona del Trentino è anche l'asparago di Zambana, una specie di asparago bianco molto tenero e privo di fibre, che sembra venisse coltivato già nel lontano '800. La raccolta di questo ortaggio si esegue da sempre a mano da fine marzo a fine maggio, nel rispetto dell'antica tradizione ma anche del rigido regolamento che bisogna seguire per ottenere il marchio di asparago trentino.

Oltre ai vigneti il profumo di questa terra è scandito anche dagli aromi dei frutteti, in particolar modo dai meleti. Inconfondibile in quest'area sono le mele della qualità Red Delicious, dal colore rosso brillante. Principale area di produzione è la zona attorno a Nave San Rocco.

Da non dimenticare anche il distillato di vinaccia della Trentino Grappa, nota distilleria che produce gustose grappe locali utilizzando una particolare tecnica di distillazione che prevede tra l'altro l'immersione a bagnomaria.