La pera della Val Venosta: Pera Pala o Palabirne

Nel mese di settembre la piccola città medioevale di Glorenza, in Alta Val Venosta, vive nel segno della prestigiosa e rinomata pera Pala o Palabirne nella lingua tedesca. Per l’occasione la popolazione locale si ritrova in piazza per festeggiare e portare al centro dell’attenzione il dolce profumo della sua frutta di stagione, dove il suo aroma dolce si diffonde lungo tutti i vicoli.

Quando arriva a maturazione i contadini partono per i campi con grandi ceste e scale altissime per andare a raccogliere questo frutto autunnale. La Pera Pala, è una delle diverse varietà di pera, ma la si trova solo in Val Venosta. Oltre che ad essere molto gustosa è anche molto delicata. Il suo albero, solitamente alto e nodoso, si scaglia solitario nel paesaggio e cresce sul bordo delle strade oppure nelle corti demaniali che gli offrono un riparo dalle intemperie.

Il frutto deve essere lavorato velocemente e i suoi usi sono svariati. Addirittura un tempo veniva prescritta da medici e farmacisti per via delle sue caratteristiche altamente salutari. In più, la si può tagliare a spicchi per esser essiccata e mangiata come snack energizzante, oppure la si può usare in gustose pietanze tipiche della zona della Val Venosta. Durante le “Giornate della pera Pala a Glorenza” degli stand gastronomici preparano, cucinano e impiattano il frutto giallo direttamente sul posto e si degustano e vendono specialità a base di quest'antica varietà di pera.

Molti ristoranti, masi, mercati e panifici nei dintorni di Glorenza servono il meglio della pera pala nei loro menù o presso i loro banchi. Ancora oggi i piatti sono cucinati secondo il ricettario della nonna, per ottenere il meglio del gusto da ogni singolo pezzo di pera.

Utilizzi principali della Palabirne

Si presta bene ad essere seccata e utilizzata, in un secondo momento, come snack per reintegrarsi di energie e preziose vitamine. Si possono creare degli ottimi e squisiti primi e secondi. Viene usata anche come ingrediente nel pane, nella frittura dolce alla Palabirne o Kaiserschmarrn e nel tradizionale dolce di Natale altoatesino: lo Zelten. In grandi quantità si può usare come deliziosa marmellata oppure per ottenere dei distillati.

Insomma, la Val Venosta non è solamente la Patria della mela ma anche della pera. Questa località turistica è conosciuta da molti come la valle dei buongustai e degli intenditori del cibo genuino.

Eventi dedicati alla Pera Pala

Questo frutto dell’autunno ha una lunghissima tradizione attorno a Glorenza. Sin dai secoli scorsi, ogni casa con giardino sfoggiare almeno un albero di pero, alto e nodoso. Per celebrare l’antica tradizione ogni anno i locali celebrano il gusto e il sapore di questo frutto unico.