Museo Civico di Aldino

Il Museo Civico di Aldino è situato nel comune omonimo ed è inserito nella lista dei musei del Giardino del Sudtirolo. Il museo raccoglie una vasta collezione di oggetti sacri risalenti all'epoca Barocca e Rococò. Oggetti che ben evidenziano lo sfarzo del periodo e la profonda devozione religiosa. Sempre ad Aldino si trovano altri due musei: il museo geologico e il museo dei mulini.

Il Museo Civico di Aldino è stato aperto nel 1990. Qui sono esposte tante opere d'arte ed oggetti del Barocco e del Rococò, tra cui un calice barocco e le opere in filigrana realizzate a Bolzano. Non mancano le rappresentazioni di personaggi famosi nati ad Aldino, come il cardinale Johann Baptist Franzelin, unico cardinale sudtirolese, o il dr. Toni Ebner, capo del quotidiano "Dolomiten" ed Onorevole al Parlamento italiano ed europeo.

Nel 2000 il Museo Civico di Aldino è stato arricchito con dipinti, monete e sculture provenienti da collezioni private. Oggetti artigianali e di alto valore artistico che rendono la collezione del Museo Civico di Aldino una delle più importanti dell'Alto Adige.

Ad Aldino si possono visitare, oltre al Museo Civico, anche il Museo Geologico di Redagno e il Museo dei Mulini.

Orari e periodi d'apertura

Maggio - ottobre: sabato dalle 17.00 alle 19.00
Luglio e agosto: venerdì dalle 16.00 alle 18.00 | sabato dalle 17.00 alle 19.00
Per gruppi con più di 5 persone, su prenotazione almeno 2 giorni prima

Come arrivare

Da Ora o da Egna si percorre la statale o la provinciale in direzione Val di Fiemme fino all'incrocio per Aldino-Pietralba. Qui si imbocca la strada provinciale e si prosegue per circa 6 km fino ad Aldino. La seconda strada a destra, dopo la zona produttiva, porta in centro. È possibile parcheggiare nella piazza o sotto il municipio.

Museo civico di Aldino
Piazza del Paese, 41 - Aldino
tel. +39 338 1085870 (Peter Daldos)
info@museo-aldino.it

Hotel