In Valsugana per una vacanza al lago

Con spiagge libere alberate dotate del servizio “spiagge sicure”, bagnini nei mesi di luglio ad agosto e stabilimenti balneari attrezzati i laghi di Levico e Caldonazzo sono la meta ideale per chi cerca vacanze rilassate a stretto contatto con la natura.
La Valsugana è una destinazione turistica ambita per i numerosi percorsi di MTB, trekking lungo la catena del Lagorai e per praticare sport acquatici e piacevoli passeggiate sul lungolago.

Lago di Caldonazzo

I due grandi laghi di Levico e di Caldonazzo sono balneabili da maggio fino a settembre. Quello di Caldonazzo è il lago più grande appartenente interamente al Trentino ed è una vera e propria palestra naturale per gli sport d’acqua quali canoa, vela, stand up paddling e nuoto. Inoltre, è anche l’unico della zona in cui è permesso fare sci nautico. La sua estensione raggiunge i cinque chilometri con una profondità massima di 49 metri. Nel 2017, tutte le spiagge delle località sulle sponde del lago (S. Cristoforo-Pergine Valsugana, Calceranica, Caldonazzo, Tenna) hanno ricevuto il riconoscimento della Bandiera Blu dalla FEE.

Lago di Levico

E’ il secondo lago più esteso della Valsugana che, insieme al Lago di Caldonazzo, è tra i laghi più caldi del Sud Europa. Si estende per oltre un chilometro quadrato ed presenta una profondità massima di 38 metri. Nella sua conformazione ricorda molto un fiordo norvegese, dove si possono fare delle piacevoli uscite in barca elettrica. Così come il lago di Caldonazzo, anche il lago di Levico ha ricevuto il conoscimento della Bandiera Blu nel 2017 per la qualità dell’acqua, per i servizi presenti sulle spiagge e per particolarità della località, nonché per la gestione sostenibile del territorio.
Si trova a poca distanza da Caldonazzo e a separare i due specchi d’acqua c’è il Colle di Tenna.

Non solo acqua

Oltre alle attività sul lago è possibile anche pedalare sulla ciclabile della Valsugana. Il percorso è prevalentemente pianeggiante adatti a tutti. In alcuni punti si trovano anche delle aree soste per ciclisti dotate di bicigrill, nonché di un sistema di bike sharing che permette di noleggiare la bicicletta in un punto del tracciato e di riconsegnarla in un’altra località, rientrando così comodamente in treno con tutta la famiglia.

A circondare i due laghi ci sono l’Altopiano di Vezzena e la catena del Lagorai, che propongono ai turisti passeggiate nel verde ed escursioni alle caratteristiche malghe in cui si produce ancora il formaggio secondo antiche tradizioni, dove vi è la possibilità davvero unica di adottare una mucca e degustare prodotti a km 0.

Sempre in queste zone si trova anche una delle poche oasi dell’arco alpino – l’Oasi WWF Valtrigona in Val Calamento – posto ideale per scoprire gli animali e le piante d’alta montagna. Altri percorsi tematici come il Sentiero degli Gnomi e il Trodo dei Fiori consentono di conoscere aspetti molto interessanti della fauna e della flora alpina.

Per gli appassionati di arte contemporanea nella natura è d’obbligo una visita ad Arte Sella: una passeggiata culturale all’aperto tra i prati e i boschi della Valle di Sella, per scoprire le opere di artisti internazionali interamente realizzate con materiali naturali. Interessante è sicuramente la visita al vecchio mulino dove è allestito il Museo degli Spaventapasseri.

Chi non si accontenta delle semplici attività, ma vuole includere un po’ di adrenalina nelle sue vacanze può optare o per il parco avventura Acropark con percorsi sospesi tra gli alberi per adulti e per bambini oppure per una visita alle Grotte di Castello Tesino.

Hotel