Le Dolomiti di Brenta

Le Dolomiti di Brenta sono uno dei nove gruppi dolomitici riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, inseriti nel Parco Naturale Adamello Brenta e sede di una piccola comunità di orsi bruni. Questo gruppo appartiene alle Alpi Retiche e si trova nella parte occidentale della provincia di Trento, tra la Val di Non, la Val di Sole, le Valli Giudicarie e la Val Rendena. Da più di un secolo, per la loro conformazione fatta di guglie e torrioni, sono un paradiso per escursionisti e alpinisti: tanti sono i sentieri, le vie ferrate, le ascensioni e i rifugi in quota. D’inverno, si trasformano in una frequentata ski area, la Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena.

Le Dolomiti di Brenta si estendono per circa 40 km in direzione nord sud e per 12 km da est a ovest. Sono racchiuse a nord dalla Val di Sole, a sud dalle Valli Giudicarie, a est dalla Val di Non, dal lago di Molveno e dall’Altopiano della Paganella, a ovest dalla Val Rendena. Molte sono le località famose che si trovano all’interno del gruppo: Madonna di Campiglio, Pinzolo, Dimaro, Cles, Molveno, Andalo, San Lorenzo in Banale, Folgarida, Marilleva…

Le Dolomiti di Brenta si caratterizzano per le suggestive torri di roccia e gli scenari naturali particolarmente affascinanti. Il gruppo si divide in tre parti: la parte centrale, la più frequentata, con accessi da Molveno e Madonna di Campiglio; la parte meridionale, interessante da un punto di vista naturalistico, frequentata soprattutto in estate e la parte settentrionale, sede di una piccola colonia di orsi bruni.

Otto sono le vette che superano i 3000 metri e molte i 2500 metri. Tra le più famose: Cima Tosa (3.173 m), Cima Brenta (3.151 m), Crozzon di Brenta (3.118), Cima Ambiez (3.102 m), Torre di Brenta (3.008 m), Campanile Alto (2937 m) e Cima Grosté (2.901 m). Sul territorio sono presenti anche numerosi laghi, tra cui il lago di Molveno, il più esteso, il lago di Tovel, noto un tempo per la colorazione rossa delle sue acque, e altri laghetti alpini più piccoli, come il lago di Valagola in Val d’Agola, il lago Durigat presso il rifugio Peller, il lago delle Salare al Passo della Nana.

Le Dolomiti di Brenta in estate e in inverno

Da più di un secolo sono meta di alpinisti ed escursionisti, un paradiso per gli amanti delle attività in montagna: sono un ambiente perfetto per il trekking d’alta quota e per le arrampicate. Offrono ascensioni, percorsi attrezzati e sentieri. Tutto il gruppo delle Dolomiti di Brenta è ben servito da numerosi rifugi.

Tra i percorsi e gli itinerari più famosi ci sono sicuramente la suggestiva “Via delle Bocchette”, spettacolare via ferrata, il DOLOMITI DI BRENTA TREK e il DOLOMITI DI BRENTA BIKE, due progetti per bikers e escursionisti e alcuni percorsi speciali, come il Giro del Monte Peller, il Giro delle Malghe in Val di Tovel, Pian della Nana e la Val di Nana, la Malga Tuena e il Brenta Settentrionale, la Malga Flavona.

D’inverno le Dolomiti di Brenta si trasformano in un’attrezzata ski area che offre 150 km di piste che collegano Madonna di Campiglio, Folgarida, Marilleva e Pinzolo. La Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena è la più grande ski area del Trentino con 100 piste, 4 snowpark, sci in notturna e 57 impianti di risalita.

Dolomiti di Brenta: come arrivare

Per raggiungere le Dolomiti di Brenta esistono 4 accessi:

  • Dall’Altopiano della Paganella, da Molveno dove si raggiunge facilmente il rifugio Pedrotti
  • Dalla Val Rendena a Vallesinella, nel comune di Madonna di Campiglio, o con gli impianti di risalita per il Passo Grosté, o da S. Antonio di Mavignola
  • Dalle Giudicarie, nella Val d’Ambiez da San Lorenzo in Banale da dove si arriva al rifugio Agostini e dalla Val d’Algone per raggiungere il rifugio Dodici Apostoli
  • Dalla Val di Non: in auto dalla Val di Tovel o da Cles verso rifugio Peller.

Hotel