Trekking

Trekking sul Sella: dal Sass Pordoi al Piz Boè

Difficoltà:

Mediamente difficile

Dislivello:

400 m

Ore:

04:00

Dalla terrazza panoramica del Rifugio Maria al Sass Pordoi 2952 m (per godere di una splendida vista su Sassolungo e Sella scendere di qualche metro a nord-ovest alla vicina croce), si percorre facilmente verso destra la vasta spianata sommatale sul sentiero 627, raggiungendo il Rifugio Forcella Pordoi 2848 m, situato alla depressione rocciosa del Vallon del Foss all'incrocio con l'Alta Via delle Dolomiti n. 2, all'imbocco del vallone che si può discendere al ritorno per tornare a piedi a Passo Pordoi (15 min).

Dal rifugio, seguendo in direzione est il comodo e frequentato sentiero 627, ci si dirige presso il vicino Piaz Boè e si prosegue a destra sul sentiero segnato in bianco e rosso. Il sentiero offre una divertente risalita sulle rocce: si superano facili gradini rocciosi e detritici con alcune svolte si perviene sulla vetta del Piz Boè 3152 m, ove sorge la capanna Fassa: panorama eccezionalmente ampio sulle Dolomiti di Fassa, Gardena e Ampezzo (ore 1.15).

Sul fianco opposto del Piz Boè si scende con il sentiero 638 sui detriti, per raggiungere il modesto intaglio della Foresta dei Cacciatori 3110 m. Per la cengia attrezzata con cordino si cala (tratto esposto) da una fascia rocciosa, poi si prosegue senza altre difficoltà sui detriti e si perviene al caratteristico Rifugio Boè 2873 m, sull'Altopiano della Sella vicino al Col Turont (45 min).
Con il sentiero 627 (Alta Via delle Dolomiti n. 2), tagliando il detritico fianco ovest del Piz Boè, si torna comodamente a Forcella Pordoi e all'omonimo rifugio (30 min). Da qui si risale in breve alla stazione a monte della funivia sul Passo Pordoi (15 min), donde a passo Pordoi.

  • Punto di partenza: Passo Pordoi 2952 m
  • Punto di arrivo: Passo Pordoi 2952 m
  • Difficoltà: itinerario che si svolge su sentieri oppure su tracce di passaggio in terreno vario (pascoli, detriti), di solito con segnalazioni o a volte su terreni aperti.
  • Epoca consigliata: da luglio a settembre
  • Accesso: da Passo Pordoi in funivia al Rifugio Maria, sul Sass Pordoi
  • Note: Dal Rifugio Boè è consigliabile salire al vicino Col Turont, che offre una indimenticabile vista sulla selvaggia Val Lasties, in direzione ovest.