Fiumi, Laghi, Cascate

Lago di Lagazuoi

Ore:

01:00

Si trova sull'orlo della soglia del Cadin di Lagazuòi, sotto le formidabili pareti della Cima del Lago, della Cima Scotoni e dei Fànis.

  • Dalla Capanna Alpina, in Val Sarè, ore 1,15
    Dal rifugetto si scende subito sul Plan da l'Ega e ci si inoltra lungo la mulattiera che sale al Rifugio Scotoni, raggiungibile in 40 minuti; proseguendo, in altri 25 minuti, si sale al lago, al cospetto della Cima Scotoni. Di qui, per il ritorno, si può scegliere di puntare alla Forcelletta del Lago, per poi calare fino in Val Sarè, dove si trova la strada mulattiera che porta all'alpe di Fanes, oppure, più breve, ridiscendere al Rifugio Scotoni ed imboccare il sentiero che porta all'Alpe di Fanes. In breve, dopo aver costeggiato la Cima del Lago, si ritrova il sentiero che proviene dall'alpe di Fanes e, quindi alla Capanna Alpina.
  • Traversata Rifugio Scotoni-Passo Valparola: ore 2 Dal Rifugio un buon sentiero ritorna in direzione sud e raggiunge la Forcella Salàres. Da questa, verso ovest, scende un sentiero ripido, fino al Rifugio Valparola.
  • Al lago dal Piccolo Lagazuòi Raggiunto il Passo Falzàrego si usufruisca della funivia Lagazuòi, che raggiunge il Lagazuòi Piccolo e l'omonimo rifugio. Scendere, ora, verso N, fino al sentiero n.20. Sempre verso nord, si arriva al lago in un'ora circa.
    Scendere ora per il ripido canalone che sfocia alla Capanna Alpina; in breve al Bar Sarè, ai margini della strada provinciale per il Passo Valparola e per Falzàrego.
  • Salita al Piccolo Lagazuoi e discesa al Passo Valparola
    Se dalla stazione superiore della funivia del Lagazuoi si sale al vicino rifugio, si può raggiungere la sommità del Piccolo Lagazuoi. Un buon sentiero conduce verso nord sino alla selletta; scendere ancora verso E nel vallone, fino all'itinerario sopra descritto.