Castellavazzo

Castellavazzo è situato a nord di Longarone, a pochi km dall'uscita dell'autostrada a Pian di Vedoia. È arroccato su uno sperone di roccia da dove domina il letto del Piave. Un tempo fu punto di guardia e d'accesso per raggiungere il Tirolo e importante luogo per la lavorazione della pietra e di trasporto di legname, di cui ancora oggi restano numerose testimonianze custodite in due musei. È un comodo punto di partenza per la Val Zoldana e Cortina.

Il paese di Castellavazzo, con le frazioni di Codissago, Podenzoi e Olantreghe fu abitato fin dall'antichità grazie alla sua posizione strategica. Di questo suo ruolo di guardiano sui traffici e i transiti nella valle, resta testimonianza nei ruderi di Castello della Gardona, che possono essere visitati percorrendo un sentiero che ricalca un'antica strada romana.

Ciò che caratterizza Castellavazzo e le sue frazioni sono gli edifici, le piazze e le fontane spesso adornate dalla pietra lavorata dai maestri scalpellini, noti in tutto il mondo. Proprio qui, infatti, nacque una fiorente attività, legata alle numerose cave presenti sul territorio: la lavorazione della pietra, una roccia di origine sedimentaria, di colore grigio o rosso. Quell'antica arte è andata spegnendosi: oggi l'unica cava rimasta aperta è quella di Marsor. Ma per fortuna restano ancora molte testimonianze di questo antico e ricco passato, raccolte nel Museo della Pietra e degli Scalpellini.

Altro importante museo è quello degli Zattieri a Codissago, per secoli importante porto fluviale: da qui, infatti, transitavano le zattere create con i tronchi diretti all'Arsenale di Venezia. Qui sono conservati migliaia di oggetti e documenti e un splendido esempio di segheria veneziana.

Anche a livello naturalistico, diversi sono gli spunti offerti: dalle semplici passeggiate lungo antichi sentieri tra casere e antiche fornaci. Per escursioni più impegnative, ad una trentina di minuti di macchina si possono raggiungere la Val Zoldana, Cortina, e le imponenti Dolomiti.

Eventi: Castellavazzo

Itinerari: Castellavazzo

Articoli: Castellavazzo

Le barche dei Casal: gli squerarioli di Zoldo

La Piave, il fiume sacro alla Patria, conserva una tradizione molto antica quella della fluitazione.
La fluitazione non è altro che il trasporto tramite fiume di legname e altri oggetti mediante l’utilizzo di...

Il Monte Pelmo

Il Pelmo è una delle montagne più conosciute ed amate delle Dolomiti Bellunesi, situata tra la Val di Zoldo, la Valle di Boite e Selva di Cadore.

Noto anche come "caregon de 'l Padreterno", per la...

Il Gruppo del Civetta

La muraglia di roccia più bella delle Alpi
Dino Buzzati - “I fuorilegge della montagna – Uomini, cime, imprese”

Il Gruppo del Civetta (El Zuita in ladino veneto), situato in provincia di...