Lago di Lavarone

"Il Lago più pulito d'Italia": così era definito il lago di Lavarone in una ricerca di dieci anni fa. Agli occhi di Sigmund Freud, che amava passeggiare attorno alle sue sponde, doveva essere anche estremamente rilassante. Il lago di Lavarone, adagiato in una conca, copre una superficie di 54 mila metri quadrati con una profondità media di 6 metri e mezzo. Quella massima è di 16.

Il Lago di Lavarone sull'omonimo altopiano, si trova all'interno di una vasta area che fu teatro di aspri combattimenti nel corso della Prima Guerra Mondiale, come testimoniano le numerose strutture belliche e i forti ormai trasformati in monumenti alla memoria: "per non dimenticare" è il motto degli ideatori del Sentiero della Pace, un itinerario di 400 chilometri dallo Stelvio alla Marmolada collegato alla più ampia iniziativa del Sentiero d'Italia.

Il lago di Lavarone in estate e in inverno

Sul lago sono presenti due stabilimenti attrezzati, uno a nord e uno a sud, con spiaggia e dove è possibile nuotare, noleggiare perdalò e barche a remi, mentre nei dintorni non mancano sentieri per le passeggiate, itinerari per mountain bike, palestra di roccia. Il lago inoltre è una stazione Bike freindly che offre servizi e sconti speciali per gli amanti della bici. D'inverno è possibile pattinare sulla sua superficie ghiacciata e si tengono corsi per sub, che imparano ad immergersi nelle acque gelide al di sotto della crosta di ghiaccio. Ogni anno, verso fine giugno, si svolge un'importante gara di triathlon, nuoto, bici e corsa.

Nell'anno 2017 il lago di Lavarone ha ricevuto il riconoscimento "Bandiera Blu 2017". Questo riconoscimento internazionale premia la sensibilità delle istituzioni e dei cittadini di Lavarone, ma soprattutto vuole premiare la qualità delle acque e l'attenzione e la cura del territorio circostante.