Castello di Ossana

Il Castello di Ossana nell'omonimo comune nell'Alta Val di Sole, si presenta ancor oggi grandioso dall'alto del suo storico ed inattaccabile nido d'aquila. Le caratteristiche principali che rendono la fortezza unica nel suo genere sono proprio l'inespugnabilità della sua posizione strategica ed il mastio quadrangolare di 25 metri, in buono stato di conservazione.

Di proprietà della Provincia Autonoma di Trento, il maniero è visitabile.

Conosciuto anche come Castello di S. Michele per la cappella situata al suo interno, il Castello di Ossana venne fatto erigere con molta probabilità durante il VI secolo, in età longobarda, ma la prima documentazione scritta risale al 1191.

Arroccato in una posizione altamente strategica, il Castello di Ossana fu alternativamente proprietà di numerose famiglie vescovili, dei Conti del Tirolo e della famiglia bresciana dei De Federicis, quindi degli Heydorf e dei Bertelli.

Nel Cinquecento attraversò un momento particolarmente critico a seguito dei saccheggiamenti ad opera dei contadini locali durante la cosiddetta "guerra rustica"; alcuni secoli dopo divenne sede di guarnigione durante l'occupazione napoleonica.

Alle soglie del Novecento fu comproprietaria del castello Bertha von Suttner, Premio Nobel per la pace nel 1905.

Oggi Castel Ossana è di proprietà della Provincia Autonoma di Trento e, a seguito dei lavori di restauro, è stato reso visitabile dal 1996.

Orari d'apertura: contattare il Comune di Ossana e l'APT Val di Sole, Pejo e Rabbi per informazioni relative alle possibilità di visita del Castello.

Per ulteriori informazioni:
APT Val di Sole, Pejo e Rabbi
viale Marconi, 7 - Malè
tel: +39 0463 901280
info@valdisole.net
Comune di Ossana: tel: +39 0463 751363

Hotel