Castel Mareccio

Castel Mareccio (Schloss Maretsch in tedesco), immerso in un suggestivo paesaggio di vigneti vicino al centro storico di Bolzano in Alto Adige, fu fatto costruire nel XII secolo, anche se l'aspetto odierno richiama piuttosto le dimore del Cinquecento. Accuratamente ristrutturato negli anni ottanta, le sue antiche sale affrescate sono oggi sede di congressi, mostre ed eventi. In più, durante l'estate, nel cortile del castello vengono organizzati numerosi concerti di musica classica e rappresentazioni teatrali.

Il torrione, la parte più antica di Castel Mareccio, fu fatto costruire nel 1194 da Berthold von Bozen, primo proprietario del maniero e patriarca della famiglia Maretsch. Furono diversi i proprietari che si alternarono nel corso dei secoli, ma fu con la famiglia Römer, verso la metà del XVI sec., che Castel Mareccio subì le notevoli trasformazioni che fecero dell'originaria costruzione medioevale, il maniero rinascimentale che vediamo oggi. Le quattro torri rotonde e gli affreschi, di autori ignoti, nelle sale interne al castello, furono il risultato di questo fondamentale intervento.

Passato prima in mano alla famiglia Hendl e al convento di Stams poi, nel XVII sec. Castel Mareccio a Bolzano divenne di proprietà della casata Thun fino al 1851. Per parecchi decenni venne adibito a deposito d'armi, poi diventò sede dell'Archivio di Stato ed, infine, negli anni '80 fu acquistato dall'azienda di soggiorno e turismo di Bolzano.

Particolarmente suggestiva è la veduta del castello dalla passeggiata Lungotalvera, dove scorre il torrente Talvera che attraversa Bolzano.

Il quadrato magico di Sator a Castel Mareccio

Al secondo piano del castello, accessibile solo con la guida, è possibile ammirare il quadrato magico di Sator, la famosa struttura palindroma contente una frase in lingua latina (SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS) che può essere letta in entrambi i sensi. La sua singolare caratteristica è, che, essendo formata da cinque parole di cinque lettere ciascuna, è possibile scriverla in un quadrato di 5 x 5 caselle, all'interno del quale la frase può essere letta in quattro direzioni possibili: da destra verso sinistra, e viceversa, oppure dall'alto verso il basso, e viceversa. Il quadro fu collocato nella torre nel 1550, a seguito di una ristrutturazione da parte della famiglia nella stanza adibita un tempo al soggiorno delle guardie o del comandante.

Visite guidate e tariffe

Il Castello è visitabile esclusivamente con la guida e su prenotazione. Durante le manifestazioni non è consentita la visita. Il biglietto d'ingresso è di 5.00€.

Come arrivare e dove parcheggiare

Il castello si trova nel centro storico di Bolzano ed è raggiungibile sia a piedi lungo la passeggiata Lungotalvera oppure in bicicletta attraverso la pista ciclabile o in auto. Adiacente al Castello si trova un grande parcheggio.

Per maggiori informazioni
Castel Mareccio
Via Claudia de Medici, 12 - 39100 Bolzano
Tel. (+39) 0471 97 66 15 

Hotel