Trekking

Trekking sul Sassolungo: l'anello del Sassolungo

Dislivello:

550 m

Ore:

05:00
  • Punto di partenza: Rifugio Passo Sella 2183 m
  • Punto di arrivo: Rifugio Passo Sella 2183 m
  • Dislivello: 550 m (150 m se si sale in cabinovia)
  • Tempi di marcia: 4.20 ore (3 se si sale in cabinovia)
  • Difficoltà: itinerario che si svolge su sentieri oppure su tracce di passaggio in terreno vario (pascoli, detriti), di solito con segnalazioni o a volte su terreni aperti.
  • Epoca consigliata: da fine giugno a ottobre
  • Accesso: da Canazei, per la S.S. 242, si valica il Passo Sella. Poco sotto, sul versante gardenese, è il parcheggio del Rifugio Passo Sella.

 

Note:
Rifugio Passo Sella, Rifugio Toni Demetz, Rifugio Vicenza, Col de Mesdì, Rifugio Comici e ritorno al Rifugio Passo Sella

 

Dal Rifugio Passo Sella 2183 m si segue in direzione nord-ovest il sentiero 525, mirando alla Forcella del Sassolungo, raggiunta da una cabinovia. Il sentiero attraversa i prati costellati di sassi, lascia a destra la grande frana detta "Citta dei Sassi" e, dal limite dei prati, risale a svolte il grande conoide di detriti che porta alla Forcella del Sassolungo. Si passa sotto le funi della cabinovia (che seè in fuzione permette di risparmiare ore 1.15), e faticosamente si raggiunge il Rifugio Toni Dmentz alla Forcella del Sassolungo 2181 m, fra le Cinque Dita e la grandiosa parete del Sassolungo (ore 1.15).
Dal rifugio si cala a nord su buona traccia in un vallone di detriti, sotto la complessa parete del Sassolungo dove si snoda la via normale, in ambiente roccioso imponente. Con una svolta a sinistra si raggiunge il Rifugio Vicenza 2253 m (45 min.). Si continua la discesa sul sentiero 526, a destra, uscendo dalla gola e continuando pio su terreno aperto, in lieve salita, fino al vicino Piz Ciaulong, o Col de Mesdì 2113 m, in vista della Val Gardena, delle Odle e del gruppo del Puez. Seguitando verso est con il segnavia 526 A, dapprima su detriti, poi sui prati si sale lievemente al Rifugio Emilio Comici 2153 m, punto panoramico sulla Val Gardena e i gruppi delle Olde e del Puez non lontano dal belvedere prativo della funivia del Piz Sella (ore 1.35).
Si prosegue verso est, in moderata salita sui prati, con vista diretta sul massiccio del Sella e sulle torri omonime, lasciando a sinistra due skilift e lambendo poi la grande frana della "Citta dei Sassi", ai piedi dell'imponente mole del Sassolungo. Si continua sui prati e, proprio dinanzi alle Torri di Sella, si torna comodamente al punto di partenza (45 min.).