04-06-2020

In Val d’Ega la nuova cabinovia ecosostenibile

Nella terra di Re Laurino, la splendida Val d’Ega, nota per lo specchio d’acqua color arcobaleno che ogni anno richiama escursionisti e sciatori da tutto il mondo, il Lago di Carezza, nasce la futuristica cabinovia con stazione d’autore. Un impianto ecosostenibile nel rispetto della salvaguardia dell’ambiente ideato dal celebre architetto italiano Werner Tscholl, che mira a prolungare la seggiovia Tschein dell’hotel Moseralm, consentendo così raggiungere a piedi le sponde del Lago di Carezza, ai piedi del maestoso Latemar.

La nuova cabinovia a 10 posti, lunga 1.807 m e con una stazione intermedia, sostituirà le due seggiovie Laurin II e Laurin III per collegare l’Albergo Malga Frommeralm con il Rifugio Fronza alle Coronelle. Un impianto a minimo impatto visivo che scompare come per magia per permettere di ammirare in tutta la sua bellezza il panorama dolomitico circostante.

Con l’interramento della stazione, gli unici segni visibili a incidere sul versante saranno le aperture di ingresso e uscita delle cabine e l’accesso alla galleria immaginata per il transito di escursionisti e sciatori verso le piste da sci e i sentieri dei dintorni. Una scala mobile e un ascensore condurranno direttamente dal livello di sbarco al piano dell’attuale Laurins Lounge, davanti alla quale si aprirà una terrazza panoramica.

La cabinovia sarò in funzione dal prossimo Natale. Un mezzo innovativo, ecologico e senza barriere che consente a tutti di raggiungere in tutta sicurezza questa zona meravigliosa.

Parallelamente alla costruzione della nuova cabinovia, con l’obiettivo di ottimizzare il trasporto per le stagioni invernale ed estiva, saranno eseguiti i lavori di allungamento della seggiovia Tschein per l’Hotel Moseralm.

Dove dormire in Val d'Ega: hotel

Hotel