Castel Tasso

Castel Tasso si trova a Campo di Trens, nelle immediate vicinanze di Vipiteno, in provincia di Bolzano. Arroccato su un altura rocciosa al centro di una palude bonificata, Castel Tasso è considerato oggi uno dei castelli di maggior valore dell'Alto Adige. In ottimo stato di conservazione la fortezza apre le porte ai visitatori invitandoli a scoprire l'unicità delle sue preziose sale.

Le prime notizie relative a Castel Tasso risalgono al 1100 in documenti che lo menzionano come feudo dei Conti bavaresi Lechsgmünd. Nel corso dei secoli i proprietari di Castel Tasso si susseguirono numerosi, finché nel 1813 passò in mano definitivamente ai Conti Thurn und Taxis di Ratisbona (tutt'ora proprietari), dai quali derivò il nome italianizzato del castello.

Tra le cose di particolare interesse vi è la nota sala "verde" con affreschi e decorazioni a muro, l'ampia cucina duecentesca, l'antica torre d'abitazione e la cappella di S. Zeno (non visitabile) nella quale sono state ritrovate otto bare di legno del IV e VIII secolo, di cui due si trovano in una delle sale del castello e le restanti nel Museo archeologico dell'Alto Adige. Da non dimenticare anche la prigione e la camera delle torture.

Il castello è aperto alle visite dal 1 aprile fino al 31 ottobre 2013 e può essere visitato solo con tour guidato.

Orari visite guidate (min. 4 persone):
ore 10.30, 14.00 e 15.00 (in più alle ore 16.00 dal 15 luglio al 15 settembre).
Durata della visita: 1 ora circa.
Giorno di riposo: sabato
Per gruppi con più di 15 persone è richiesta prenotazione telefonica al numero +39 339 2643752

Per maggiori informazioni:
Signora Steiner
Tel.: +39 339 2643752 (dalle ore 8.00 - 10.30 e dalle ore 16.00 - 20.00)
oppure Associazione Turistica Vipiteno: +39 0472 765325