Castel Drena

Roccaforte a presidio dell'antica strada della Valle di Cavedine, Castel Drena sorge sulla cima di uno sperone roccioso ai piedi del quale si estende la grande frana delle Marocche. Proprietà del comune di Drena è stato oggetto di recenti restauri da parte della Provincia Autonoma di Trento. Oggi ospita un museo permanente di reperti.

Castel Drena fu fatto erigere nel corso del XII secolo, probabilmente su un preesistente villaggio preistorico, e nel 1175 fu venduto dai Signori da Saiano alla famiglia d'Arco, che lo resero un efficiente strumento di controllo sulla zona compresa tra il Garda e Trento.

Nel '700, durante la guerra di secessione spagnola, Castel Drena fu assaltato e dato alle fiamme dall'esercito franco- spagnolo. Dopo un lungo periodo di decadenza, che durò fino ai nostri giorni, la Provincia Autonoma di Trento si occupò di sottoporre il maniero ad un'attenta opera di restauro.

Castel Drena è un edificio per lo più di stampo romanico che presenta, però, alcuni elementi gotici e cinquecenteschi. Gli elementi caratteristici dell'imponente struttura sono l'alta merlatura ghibellina sulla quale svetta solitaria la torre quadrangolare di 27 metri.

L'imponente mastio centrale offre una splendida vista sulla valle e sulle Marocche, le insolite formazioni rocciose scavate dai ghiacci che si attraversano scendendo verso la zona di Arco.

All'interno di Castel Drena si trova un Museo permanente di reperti archeologici, riguardante tutta la lavorazione di restauro.

La Ferrata di Castel Drena offre la possibilità di intraprendere un semplice sentiero attrezzato che risale una forra sottostante al castello.

Orari d'apertura:
tutto febbraio aperto solo il sabato e la domenica
dal 1° marzo al 31 ottobre: 10.00 - 18.00
da novembre a dicembre aperto sabato e domenica
Ingresso a pagamento

Per ulteriori informazioni:
Castel Drena
Via al Castello, 2 - Drena
tel. + 39 0464 541220