Giro dei 5 laghi

Un vero classico che si sviluppa lungo le pendici del gruppo della Presanella: il Giro dei 5 laghi a Madonna di Campiglio. Escursione ad anello impegnativa e lunga della durata di 6 ore attorno ai laghi di Ritorto, Lambino, Nero, Gelato, Serodoli e Nambino. I comuni denominatori di questi laghi sono l'origine - di circo glaciale- e lo scenario nel quale sono adagiati, tra le montagne maestose: infatti l'itinerario si sviluppa lungo l'anfiteatro montuoso che divide la Val Nambrone dai ghiacciai della Presanella. In un tempo nemmeno troppo lontano questi luoghi, oggi consacrati all'ambiente ( e all'escursionismo), sono stati il palcoscenico di drammatiche battaglie: la sanguinosa "Guerra Bianca" del 15'-18' venne combattuta anche su queste cime. Nelle acque dei laghi, in seguito a precise campagne di ricerca, sono stati recuperati numerosi reperti bellici.

Giro dei 5 laghi

Si parte dal parcheggio di Patascoss, poi si devia a destra e ci si incammina in salita lungo la strada forestale.
Salendo si incontra prima la baita Casinel e poi il Rifugio Pancugolo, adiacente all’arrivo della Cabinovia 5 Laghi (è possibile raggiungere il Rifugio Pancugolo direttamente in telecabina, partendo dal centro di Madonna di Campiglio). Imboccando ora il sentiero che parte dietro al Rifugio si raggiunge lungo percorso pianeggiante il Lago Ritorto (il lago di Ritorto può essere raggiunto partendo anche da Malga Ritorto passando per i “Cantoni di Ritorto”).

Dal lago il sentiero inizia a salire in direzione nord fino a raggiungere il Passo di Ritorto. Evitando la deviazione che porta direttamente al Lago Nambino, si raggiunge il Lago Lambin. Si prosegue risalendo il costone che sovrasta la Val Nambino e poi, scendendo, fino al Lago Serodoli. Dalla bocca del lago ci si innalza oltrepassando la casetta del bivacco e si raggiunge in breve il vicino Lago Gelato.

Ritornando indietro al Lago Serodoli, si prosegue in discesa fino al piccolo Lago Nero. Successivamente si incontra un bivio, si prosegue a sinistra lungo il sentiero con segnavia 266 in direzione “Busa dei Cavai”. La si supera, si continua verso il Lago Nambino e all’omonimo Rifugio.

Nei pressi del lago si prende a destra il sentiero con il quale, dopo un tratto pianeggiante che taglia in quota il versante est del Monte Pancugolo, si ritorna al punto di partenza di Patascoss.

Dati tecnici
Difficoltà: media
Lunghezza: 14,8 km
Durata: 6:00 h.
Dislivello: 892 m
Discesa: 921 m