Colle Santa Lucia

Colle Santa Lucia, a 30 km da Cortina d'Ampezzo, è situato sopra uno sperone di roccia che si incunea nel territorio tra la Val Fiorentina e la Val Cordevole, incanta il turista che vi giunge. Dominato da leggendarie montagne, quali Civetta, Pelmo e Marmolada, si presta come punto di partenza per le escursioni nel cuore delle Dolomiti, prima tra tutte quella che porta all'incantevole Passo Giau. La tradizione ladina di questa terra accoglie il turista che vi soggiorna.

Colle Santa Lucia è un comune sparso, costituito da diverse piccole frazioni, tra cui Villagrande, che funge da sede comunale. È centro di sport estivi ed invernali: da qui in poco tempo è possibile raggiungere il Passo Giau, stazione sciistica del Dolomiti Superski, da dove è possibile accedere al Giro sciistico della Grande Guerra e al comprensorio delle Cinque Torri e del Passo Falzarego di Cortina; e apprezzato centro di snowkite.

D'estate, la strada che da Colle Santa Lucia porta al Passo Giau è spesso frequentata da ciclisti che ripercorrono una delle storiche tappe del Giro d'Italia, e dagli appassionati di mountain bike che possono usufruire di numerose strade sterrate tra i boschi, come la Strada della Vena e le antiche via del ferro, dove sono ancora visibili gli antichi siti minerari.

Per trascorrere una piacevole giornata immersi nella natura di Colle Santa Lucia, la Via Crucis e la Strada delle Vena sono due splendidi itinerari da fare anche a piedi: il primo è un percorso di un paio d'ore tra le varie stazioni che compongono la Via Crucis; il secondo permette di ripercorrere le strade che un tempo collegavano i vecchi giacimenti ferrosi del Fursil con il Castello di Andraz, dove un tempo era situato il forno vescovile per la lavorazione del ferro, e con gli altri forni distribuiti tra Agordino e Zoldano. Una fitta rete di sentieri che si snoda tra boschi, pascoli e tabià in legno.

Accanto ad escursioni ed itinerari da percorrere a piedi o in bici, Colle Santa Lucia offre molto anche da un punto di vista culturale: il luogo fu teatro di grandi scontri durante la Prima Guerra Mondiale e lo stesso Castello di Andraz, di cui oggi restano alcuni ruderi, venne distrutto da un bombardamento. Basta seguire uno dei percorsi segnalati per raggiungere uno dei tanti Musei a cielo aperto, dove passeggiare tra trincee e camminamenti.

I piccoli centri della zona offrono poi numerosi spunti culturali, come la Chiesa di S. Lucia, la Casa Piazza o la Casa de Jan, antiche case rurali. Nel territorio opera anche l'Institut Cultrual Ladin Cesa de Jan che si prodiga per tutelare la tradizione ladina, dalla parlata alla cucina.

Eventi: Colle Santa Lucia

Itinerari: Colle Santa Lucia

Articoli: Colle Santa Lucia

Sci di fondo a Selva di Cadore

Lo sci di fondo a Selva di Cadore viene praticato alle pendici del Monte Pelmo nella bella Val Fiorentina, dove è stato attrezzato il Centro fondo "Peronaz" dotato di alcuni anelli per il fondo, al...

Grappa al Carugo: un toccasana dopo una sciata tra le Dolomiti

Un sapore delicato che caratterizza una grappa dal colore caldo e il profumo intenso, quello dei semi del cumino che danno un tocco di tradizione ad una grappa che ben si addice a concludere in bellezza una...

Aree Pic Nic nel Bellunese

Le aree pic-nic nel Bellunese sono zone attrezzate con tavoli, panche e barbecue, create in piena armonia con la natura e a disposizione per chi vuole pranzare all'ombra, immerso nel verde, a stretto contatto con la...