Castello di Tenno

Il Castello di Tenno si erge maestoso a guardia del Lago di Garda, con la sua imponente mole addolcita solo dalle merlature che lo coronano, nel comune omonimo. Roccaforte che ha subito numerosi ammutinamenti nel corso della storia, è oggi residenza privata non aperta al pubblico.

Castel Tenno fu costruito alla fine del XII sec. sulle rovine di un preistorico castelliere e dall'alto della sua posizione strategica controllava la via che dal Basso Sarca portava alle Giudicarie.

All'origine Castel Tenno apparteneva alla comunità e, successivamente, passò in mano a diverse famiglie, tra cui quella degli Appiano. Nel 1211 divenne proprietà del vescovado di Trento e restò tale fino all'età napoleonica, quando venne occupato e depredato.
Da allora iniziò un periodo di decadimento, fino all'acquisto del castello da parte di privati, che, in seguito ad alcuni vani tentativi di salvare l'originaria forma medioevale, trasformarono l'edificio in residenza.

La torre centrale di Castel Tenno, che costituiva l'unico elemento medioevale rimasto, crollò in parte nel 1920 e fu abbattuta definitivamente.
Castel Tenno conserva oggi la massiccia cinta muraria e gli edifici residenziali.


Attualmente il castello, essendo divenuto proprietà privata, non è visitabile ed è ammirabile solo all'esterno.