Egna

Egna sorge nella Bassa Atesina, lungo la Strada del Vino dell'Alto Adige, pochi km prima di Bolzano, se si proviene da sud, e al confine con la Val di Fiemme in Trentino. Un borgo mercantile di origini romane, con un bel centro storico con edifici e portici, un paesaggio circostante fatto di fitte distese di vigneti dove si coltiva il Pinot Nero, piccole frazioni da scoprire a piedi o in bicicletta, tutelate dal Parco Naturale del Monte Corno.

Il paese di Egna ha da sempre ricoperto un ruolo importante di comunicazione tra nord e sud, un punto di incontro e crocevia di artigiani, commercianti, viandanti. Il suo antico nome deriva da mansio Endidae, ossia una stazione di sosta romana posta sulla Via Claudia Augusta: una tesi supportata anche dal ritrovamento di resti di una grande struttura di 737 mq, che oggi si può visitare.

Passeggiare nel suo centro è come fare un tuffo nella storia: gli eleganti portici, a cui viene dedicata la Festa dei portici ad agosto, gli edifici in stile veneziano, le case nobiliari, la chiesa parrocchiale tardogotica di San Niccolò e palazzo Griesfeld, testimoniano il passato fiorente di Egna. Per conoscere di più sulla vita locale, il Museo di cultura popolare conserva interessanti testimonianze. E tutt'intorno, vigneti da cui si coltiva il Pinot Nero, festeggiato nella manifestazione enologica Giornate del Pinot Nero in Alto Adige.

L'ambiente naturale circostante rende Egna un punto di partenza per escursioni e gite in bicicletta: proprio nei pressi dell'abitato passa la ciclabile della Val d'Adige e la Strada del Vino, mentre per chi cerca qualcosa di diverso da Egna a San Lucano in Val di Fiemme, si sviluppa il sentiero per mtb Vecia Ferovia della Val di Fiemme. Una fitta rete di sentieri porta al Parco Naturale del Monte Corno.

Meritano una visita anche le frazioni di Egna: Laghetti, per l'ospizio Klösterl, un tempo ostello per viandanti, per la chiesetta romanica di San Floriano, una delle più antiche del Tirolo. Da qui si può raggiungere il belvedere Kanzel per una splendida veduta su Egna e i suoi dintorni o seguire il sentiero di Albrecht Dürer che intraprese questa via per arrivare a Venezia. Villa, con i vigneti che si estendono fino alle rovine di Castelfederer nel comune di Montagna e Mazzon da dove si possono raggiungere le rovine di Castel Kaldiff e la chiesa dell'Arcangelo Michele, che conserva affreschi medievali.

Eventi: Egna

Itinerari: Egna

Articoli: Egna

Bolzano Bozen Card Plus

La Bolzano Bozen Card Plus è la carta vantaggi disponibile nell’area vacanza di Bolzano. Questa tessera è un personale biglietto che permette l’ingresso in tante attrazioni turistiche (castelli, mostre, musei) e...

Trascorrere una vacanza in agriturismo

Per chi ama le temperature miti, il dolce risveglio accompagnato dal canto degli uccellini e soprattutto la primavera con la natura in fiore, allora trova il posto ideale in Alto Adige. In questi verdi territori...

Il Törggelen secondo la tradizione

Il Törggelen è una delle usanze più famose dell'Alto Adige il cui nome trae origine dal latino, significa pigiare, torcere, ed indica la pressatura dell'uva dopo la vendemmia.
Un tempo infatti...