Vallada Agordina

Nella conca agordina della Provincia di Belluno, lungo la strada che da Cencenighe Agordino porta a Falcade, giace Vallada Agordina. Un paese di circa 500 abitanti in cui si respira la profonda fede religiosa e in cui l'orologio sembra essersi fermato a quando i rustici e i fienili erano le uniche costruzioni nelle zone di montagna. Il territorio offre semplici passeggiate in mezzo ai borghi che portano alla luce curiosità storico-culturali ed appaganti escursioni a cavallo. Il comune comprende le seguenti borgate: Mas, Celat (unico verso sud), Sachet, Andrich, Toffol, Piaz, Cogul.

Leggenda narra che la conversione al cattolicesimo dei residenti di Vallada Agordina sia dovuta ad un soldato che nel 720 a.C., scappando dai longobardi, si rifugiò su una delle montagne che sovrastano il villaggio, il Monte Celentone che proprio dal personaggio prese il nome. Lo spiccato interesse religioso degli abitanti di Vallada (come veniva chiamata prima della variazione toponomastica dei comuni agordini del 1964) emerge dai numerosi murales spirituali dipinti sulle facciate delle antiche case.

Inoltre in molte delle frazioni che formano il comune sono state erette delle chiese. La principale costruzione sacra è sicuramente la Chiesa di San Simon e Giuda Taddeo nella borgata di Sacchet (nucleo principale), costruita nel 700 e dichiarata monumento nazionale nel 1894. Al suo interno sono custodite le spoglie del poeta Valerio Da Pos, le cui gesta artistiche sono ricordate da due lapidi, una riporta un pensiero dedicatogli dai suoi compaesani e l'altra l'iscrizione tombale ideata da lui stesso prima di morire. Le pareti interne sono ornate dai numerosi affreschi dell'artista Paris Bordone e risalgono al 1549. Da non tralasciare il favoloso organo del Callido del 1800. Le altre chiese che meritano una visita sono: la Chiesa di San Rocco a Celat, la Chiesa del Sacro Cuore a Sachet, la Chiesa di San Giuseppe ad Andrich, la Chiesa di Santa Lucia a Cogul e la Chiesa di Sant'Antonio Abate a Mas.

Accanto alla preziosa architettura delle sue chiese Vallada Agordina stupisce chi la visita anche per il grande impegno dimostrato dalla sua gente nel voler creare un luogo d'incontro dove poter stare insieme e commemorare le antiche tradizioni. Questo spazio è la sala teatrale di Vallada, dimostrazione della secolare vena teatrale che caratterizza i valladesi. In questa sede opera il Gruppo Teatrale chiamato "Filo Comico Drammatica" che ormai da trent'anni mette in scena originali spettacoli ricchi di tradizione locale e sfumature dialettali, conosciuti e richiesti anche fuori provincia.

Il Centro Ippico "Club Le Piane" di Celat accompagna gli amanti dei cavalli lungo molteplici itinerari ai piedi del Monte Celentone. Offre passeggiate brevi e trekking più impegnativi a cavallo lungo la Valle del Biois, sia d'inverno che d'estate. Si può scegliere un tour a tema culturale che permette di passare in mezzo ai murales e accanto alla chiesa di San Simon oppure un giro panoramico che tocca zone poco distanti come il Passo S. Pellegrino o la Valle Imperina.

Eventi: Vallada Agordina

Itinerari: Vallada Agordina

Articoli: Vallada Agordina

Grappa al Carugo: un toccasana dopo una sciata tra le Dolomiti

Un sapore delicato che caratterizza una grappa dal colore caldo e il profumo intenso, quello dei semi del cumino che danno un tocco di tradizione ad una grappa che ben si addice a concludere in bellezza una...

Aree Pic Nic nel Bellunese

Le aree pic-nic nel Bellunese sono zone attrezzate con tavoli, panche e barbecue, create in piena armonia con la natura e a disposizione per chi vuole pranzare all'ombra, immerso nel verde, a stretto contatto con la...

Il pane delle Dolomiti

L'area dolomitica conta ancora oggi numerose qualità di pane, tutte caratterizzate da una propria storia e con una propria origine geografica precisa. Nelle vallate ampezzane, per esempio, si producono varie qualità...