Le piste più belle delle Dolomiti

Una lista con le più belle piste da sci delle Dolomiti, alcune famose in tutto il mondo perché teatro di Coppe del Mondo. Piste nere, lunghe e difficili, con pendenze e muri da brivido, adatte a sciatori esperti che vogliono misurare le proprie capacità e provare l'ebrezza della velocità. Piste da sci che, oltre alla difficoltà, si contraddistinguono per essere delle discese splendide, che si sviluppano spesso tra i boschi in ambienti mozzafiato.

La pista Ciampac

La pista nera Ciampac è una delle piste più importanti della Val di Fassa. È stata utilizzata più volte per gare internazionali di Coppa Europa di Super Gigante e Slalom Gigante Femminile. Il tracciato è molto tecnico caratterizzato da alcuni muri che richiedono un costante impegno, ed è lungo 2550 m. La partenza della pista è a quota 2160 m. In poco tempo, grazie alla pendenza media del 34% e ad un dislivello di 660 m si raggiunge il punto di arrivo situato proprio nel centro di Canazei, a quota 1550 m.

La pista Olimpia

È una tappa obbligata per chi scia in Valle di Fiemme: la pista Olimpia è la nera che scende dall'Alpe del Cermis, lunga 7500 m e con un dislivello di 1350 m. Si sviluppa per la maggior parte nel bosco e vanta alcuni muri impegnativi - uno dei quali raggiunge una pendenza di 50 gradi - che si alternano a tratti più pianeggianti da dove ammirare il panorama che dà sull'intera vallata. È suddivisa in tre parti, Olimpia 1, Olimpia 2 e Olimpia 3 ed è sempre in condizioni ottimali fino a stagione inoltrata.

La pista Agnello

La pista Agnello nell'Alpe di Pampeago in Val di Fiemme, servita dall'omonima seggiovia quadriposto, garantisce divertimento e tante soddisfazioni. E' composta da tanti piccoli muri, gobbe e tratti filanti che consentono una sciata adatta a tutti. L'esposizione a nord garantisce neve perfetta per tutta la stagione, tanto che su questo tracciato, vengono organizzati molti appuntamenti agonistici. Lo sviluppo totale di questa nera è di 2,550 km su un dislivello di circa 400 m.

La pista Competition

Questa pista si trova a Pinzolo sul Doss del Sabion. E' una nera lunga 1100 m con 300 m di dislivello che ospita le gare del Trofeo Topolino, importante competizione dello sci alpino giovanile.

Il Canalone Miramonti

Il Canalone Miramonti a Madonna di Campiglio, è un tracciato estremamente tecnico, con notevoli cambi di pendenza ed un paio di curve che vi faranno letteralmente saltare. È conosciuta anche come pista 3 - Tre presenta alcuni gradoni nella parte centrale, con una pendenza del 40 per cento e un dislivello di 450 metri. Il Canalone Miramonti, illuminato per lo sci in notturna, termina proprio nel cuore di Campiglio.

La pista Olimpionica Due

Questa pista nera si trova ad Andalo. Lunga 1200 m, è la pista su cui si allena dal 2006 la nazionale americana di Coppa del Mondo. Una bella e ripida discesa che, dalla cima della montagna, conduce fino alle prime case di Andalo, dopo un dislivello di 307 m.

La pista Col Margherita

La pista del Col Margherita, a quota 2.500, scende dalla cima del Passo San Pellegrino. E' una pista varia sempre innevata perché esposta a nord. Un paio di varianti offrono alternative ai muri più decisi di questo tracciato, lungo quasi 3 km su un dislivello di 650 m. La prima parte della discesa avviene al cospetto delle Pale di San Martino, l'ultima in fronte al Costabella e alla Marmolada.

La pista Tognola Due

La pista Tognola Uno si snoda per circa 3 km sull'Alpe Tognola, proprio di fronte allo spettacolo delle Pale di San Martino. È stata riconosciuta come una delle dodici piste più belle delle Dolomiti. È omologata FIS e su di essa vengono organizzate gare di specialità Gigante, Speciale e Super G, ed ha anche ospitato gare di Coppa Europa. Data la sua conformazione, fatta di curvoni e continui cambi di pendenza, è adatta sia agli sciatori più esperti, che si divertiranno ad affrontare il ripido muro finale, sia agli atleti di media difficoltà.

La pista Direttissima

A San Martino di Castrozza, un'altra grande pista nera, particolarmente ripida, inserita nel Carosello delle Malghe è la pista Direttissima, che parte dai 2250 metri di Punta Ces e arriva fino al paese di San Martino di Castrozza.

La pista Paradiso 1

Riservata agli sciatori esperti, la pista Paradiso 1 di San Martino di Castrozza è una nera su cui si disputano gare di diverse tipologie. Si presenta come un muro verticale particolarmente difficile. Un consiglio: fermatevi sulla terrazza situata nei pressi della partenza e ammirate il panorama.

La pista Salizzona

E' una rossa, adatta a sciatori medio esperti, su cui si svolgono anche gare di sci alpino internazionali. Si trova a Folgaria e si snoda da Cima Dosso, a quota 1650 m, all'Altopiano di Folgaria a quota 1343 m. Un chilometro di tracciato con un dislivello di 312 m, caratterizzato da due impegnativi cambi di pendenza e da un moderno sistema di innevamento. Una pista tecnica, dalla vista mozzafiato.

La Gran Pista

La Gran Pista è la mitica discesa del monte Bondone, la montagna di Trento. Lunga, varia e con molti cambi di pendenza, è lunga 3,5 km con 800 m di dislivello. I muri iniziali si alternano a tratti meno ripidi e larghi. L'ultima parte è di nuovo impegnativa, ma splendida perché attraverso un fitto bosco. E' apprezzata anche per il panorama: da qui si può ammirare l'immensa conca delle Viote.

La pista Saslong

Pista nera per sciatori esperti. La pista Saslong è una pista famosissima che, dalla località Ciampinoi, scende sino a Santa Cristina, nel cuore della Val Gardena. Tutti gli anni, a dicembre, si svolge la gara di Coppa del Mondo di discesa libera. È lunga 3,5 km con un dislivello complessivo superiore agli 800 m. Inizia subito con un ripido muro, seguito da un tratto pianeggiante, che lascia presto il posto a curve e muri, fino a quello finale dove si possono raggiungere velocità superiori ai 100 km/h.

La pista Armentarola

Pista rossa adatta a sciatori di media esperienza. E' una discesa meravigliosa, caratterizzata da splendidi panorami e suggestive cascate di ghiaccio, lunga quasi 6 km. Unisce il Lagazuoi di Cortina d'Ampezzo con la Val Badia. Ci sono dei punti un po' più ripidi e completamente in ombra. Alla fine, dopo quasi un dislivello di 1130 m, si arriva nei pressi dell'hotel trainati dai cavalli. Da qui si può accedere al comprensorio dell'Alta Badia con uno skilift, oppure tornare al passo Falzarego con lo skibus.

La pista Gran Risa

Una famosissima pista dell'Alta Badia è la Gran Risa, teatro di gare di Coppa del Mondo, indicata quindi per sciatori esperti. È una bellissima pista con partenza posta a 2077 metri a Piz La Ila e arrivo, dopo 650 m di dislivello, al paese di La Villa. La pista è immersa nel bosco e si caratterizza per curvoni e muri, tra cui l'ultimo, il più difficile e lungo, che porta poi ad immettersi in un falsopiano che termina sotto la telecabina.

La pista Schmugglerabfahrt

La pista Schmugglerabfahrt è la pista più famosa della Val Senales. È lunga 8 km e ha un dislivello di 1200 metri. La pista inizia proprio vicino all'arrivo della funivia a 3212 m di altezza e, dopo una ripida e lunga discesa, si arriva a Maso Corto a 2012 m. Si caratterizza per un primo breve tratto non troppo impegnativo, successivamente il tracciato si trasforma in una pista nera con muri molto stretti.

La pista Foppe

La pista Foppe, è una delle nere più importanti della Val Zoldana, inserita nel comprensorio del Civetta, su cui si svolgono Giganti e Speciali femminili. La sua lunghezza è di 1424 m con un dislivello 370 m. Presenta dei punti ripidi, due grandi e lunghi curvoni, ma pur essendo particolarmente tecnica è percorribile anche dagli sciatori meno esperti.

La pista Bellunese

La pista La Bellunese sulla Marmolada è la più spettacolare e famosa pista da sci dell'intero arco alpino. E' una pista "da record", sia per la sua lunghezza, 12 km, sia per il dislivello: più di 1000 m. Questo tracciato scende da Punta Rocca (3270 m), attraversa il ghiacciaio della Marmolada sino al Passo Fedaia per poi scendere a Malga Ciapela (1446 m). Non è particolarmente difficile, ma molto affascinante.

La pista Forcella Rossa

Questa pista si trova sull'area delle Tofane a Cortina d'Ampezzo. E' un tracciato spettacolare molto impegnativo e solo per sciatori esperti: qui si corrono gare di Coppa del Mondo di sci femminile. La prima parte corre tra speroni rocciosi, successivamente, tra cambi di pendenza e canaloni, si arriva alla Forcella Rossa vera e propria: muri lunghi e molto pendenti da affrontare con estrema sicurezza, che solo verso la fine lasciano spazio ad una stradina poco pendente che porta alla zona Rumerlo oppure al centro paese.

Il Canalone Staunies

Altra pista famosa e particolarmente impegnativa di Cortina d'Ampezzo è il Canalone Staunies, sulla ski area Faloria-Cristallo-Mietres. Solo per veri esperti, vista la sua forte pendenza, che la rende una delle piste più ripide d'Europa. E' spesso ghiacciata e per la sua pericolosità è spesso chiusa.

La pista Paradiso

La pista nera Paradiso scende dal Ghiacciaio Presena fino al Passo Tonale. Per la sua esposizione a nord è sempre perfettamente innevata e può essere percorsa da novembre a maggio inoltrato. E' una delle piste storiche, aperta già nel 1963. E' abbastanza larga ma con pendenze impegnative e molto tecnica, adatta a chi sa sciare bene, con un dislivello di 737 m.

La pista Spinale Direttissima

La Spinale Direttissima è inserita nel carosello di Madonna di Campiglio ed è apprezzata da chi sa sciare per i suoi muri notevoli e i suoi continui cambi di pendenza. E' stretta e tortuosa, con molti dossi. E' lunga 3,5 km con un dislivello di 585 m.

La pista DoloMitica

La pista DoloMitica è una delle piste più impegnative delle Alpi, fiore all'occhiello della ski area Pinzolo-Campiglio-Folgarida-Marilleva. La partenza della pista DoloMitica è a Punta del Doss di Sabion (2100 m) e l'arrivo è posto in località Tulot (800 m), nei pressi di Pinzolo. A partire dalla stagione invernale 2010-2011, gli sciatori possono percorrere la DoloMitica, scegliendo tra due varianti: la DoloMitica Star, 3.455 m di lunghezza e pendenza media del 36%, e la DoloMitica Tour, 5.750 m di lunghezza con pendenza media del 22%.

La pista Trametsch

La pistra Trametsch è la più lunga dell'Alto Adige con 9 km e 1400 m di dilisvello e una delle più impegnative con una pendenza massima del 65%. Parte dalla Plose, si infila nel bosco tra curve e improvvisi cambi di pendenza. Si accede alla pista con la telecabina St. Andrea - Kreuztal,  poi la seggiovia Schnoboden e poi la seggiovia Trametsch. La pista si caratterizza per diversi muri nella parte alta, che si alternano scendendo a tratti più pianeggianti e curvoni, tra boschi di conifere e splendidi scorci su Bressanone. 

La pista Hernegg

La pista Hernegg si trova nel comprensorio sciistico del Plan de Corones, co-progettata da Bernhard Russi, ex stra dello sci. Ha una pendenza massima del 68%, è lunga 5 km, inizia a quota 2270 m e si conclude a Kronplatz 2000, dopo 1298 m di dislivello. Per arrivarci si prende la telecabina Kronplatz 2000 da Riscone. La pista è immersa nel bosco di conifere ed è poco esposta ai raggi del sole.

La pista Holzriese

La psita Holzriese di trova nelle Dolomiti di Sesto nei Prati di Croda Rossa. Una dritta con pendenza del 78% e lunga 1400 m. La pista è composta da due parti: quella iniziale di 790 m e dislivello di 194 m con un ripido muro iniziale molto largo e poi la pista diventa più facile fino al pianco che porta ad un crocevia dove si può scegliere se continuare sulla Holzriese 2 o sulla Signaue. La Holzriese 2 è piuttosto breve, 720 m con pendenza media del 38%, ma un muro che raggiunge il 71%.

Hotel