Storia delle ciaspole

Oggi le escursioni con racchette da neve ai piedi sono un'attività alla moda e molto praticata, ma non sono sempre state un divertimento. In passato erano soprattutto i cacciatori e i contadini che avanzavano a fatica nel paesaggio innevato con ai piedi ingombranti racchette da neve che impedivano loro di sprofondare nella coltre di neve.

Per molti secoli le racchette da neve furono uno dei pochi mezzi a disposizione per muoversi nella neve alta. Erano costituite da un cerchio di legno e strisce di cuoio legate tra loro. Una cinghia non troppo stretta legava le scarpe a questo dispositivo.
A cavallo tra i due secoli, l'esercito di stanza nell'Alta Val Pusteria introdusse diversi mezzi per potersi muovere anche in inverno e le racchette da neve vennero dimenticate.

Negli ultimi anni tuttavia si è assistito a una controtendenza: le escursioni nella neve sono ritornate di moda. Le racchette sono risultate particolarmente adatte per i pendii non troppo scoscesi. Inoltre si possono percorrere senza problemi i nevai anche nel tardo inverno. Anche il materiale di partenza è stato migliorato: i vecchi cerchi di legno e cuoio divennero racchette da neve, prodotte con materiali particolarmente leggeri e decisamente adatti ai movimenti dell'uomo.
Ora grazie a materiali antistrappo, leghe al titanio e altre novità si può dire che i progressi siano stati davvero notevoli.

Hotel