Carving

Lo sci carving è uno sci da discesa sciancrato, ovvero con la spatola e la coda più larghe rispetto alla parte centrale. Introdotto negli anni novanta, rispetto a uno sci tradizionale lo sci carving offre notevoli vantaggi quali maggiore controllo, stabilità e facilità di esecuzione, specialmente in curva.

Gli sci carving hanno rivoluzionato il modo di concepire lo sci da discesa, e la tecnica del carving, che consiste nell'effettuare curve in perfetta conduzione, senza sbandare o derapare, si è velocemente diffusa tra gli appassionati di questo sport, tanto da essere oggi la più usata sulle piste. Il motivo di questo successo è facilmente individuabile: grazie agli sci carving ogni sciatore dotato di una tecnica discreta è in grado di pennellare le curve, senza sbavature e senza perdere velocità, tracciando segni netti e armoniosi sulla neve; il sogno di ogni appassionato di sci alpino e un tempo prerogativa soltanto dei grandi campioni.

Ora lo sciatore ha un maggiore controllo sugli sci, e ogni discesa è più facile, veloce e divertente, anche per chi non ha ancora acquisito una tecnica perfetta. Inoltre, rispetto alla tecnica tradizionale, il carving è più facile da apprendere e permette ai neofiti di compiere notevoli progressi in un tempo più breve, mentre chi è già dotato di un'ottima tecnica sarà in grado di ottenere prestazioni molto più elevate.

Evoluzione del carving è il fun carving, una tecnica che utilizza sci molto corti e molto sciancrati e che non prevede l'uso dei bastoncini. A differenza del carving però, il fun carving non è per tutti: sono infatti necessarie un'ottima tecnica e un'eccellente preparazione atletica.

Hotel