Corretta alimentazione: consigli pratici

L'alimentazione  è uno dei fattori che incidono più fortemente sull'accrescimento, sullo sviluppo fisico e mentale, sull'aspetto estetico, sul rendimento e sulla produttività degli individui, nonché sulla loro salute (Organizzazione Mondiale della Sanità 2001).
Preoccupata principalmente dal notevole aumento dell'obesità anche tra i giovani e dal conseguente aumento delle malattie cardiovascolari, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha predisposto nel 2001 delle linee guida sulla corretta alimentazione della popolazione, sintetizzate nelle raccomandazioni principali e nella piramide alimentare.

Consigli pratici per una corretta alimentazione

È sufficiente mangiare carne 3-4 volte alla settimana, alternando la carne bovina (rossa) con quella di pollo, tacchino e coniglio (bianca).

Mangiare pesce con frequenza è un'ottima abitudine, poiché contiene molte proteine e grassi buoni, che aiutano a diminuire il colesterolo.

È bene limitare il consumo di uova a non più di 2 volte la settimana, poiché contengono molto colesterolo.

Si è rilevato nella popolazione mondiale un eccessivo consumo di grassi cattivi: è bene quindi limitare il consumo di carne grassa, formaggi, burro e dolci.

È bene consumare una o due volte alla settimana un piatto unico di legumi e cereali (pasta e fagioli, riso e piselli...). Questi ottimi alimenti contengono infatti proteine, carboidrati, minerali e fibre. 

La frutta e la verdura sono fonti insostituibili di vitamine, sali minerali e fibre; nessun pasto dovrebbe essere privo di verdura e frutta fresca.

Gli alimenti cosiddetti "snack" (salatini, patatine, tartine, pizzette) sono da evitare perché contengono troppo sale.

Il latte contiene molto calcio, di cui lo scheletro dei ragazzi ha bisogno per rafforzarsi. 1-2 bicchieri di latte al giorno (circa 1/2 litro) sono un'ottima cosa.

Hotel