Come il corpo utilizza gli alimenti energetici

I carboidrati sono trasformati in glucosio e utilizzati immediatamente o immagazzinati nel fegato e nel muscolo come glicogeno (una lunga molecola composta da molte molecole di glucosio). I grassi sono invece immagazzinati nel tessuto adiposo sotto forma di trigliceridi.

Il glucosio è la principale fonte d'energia per i muscoli. Solo in sua mancanza, o nell'esercizio lento di lunga durata, sono utilizzati i grassi e le proteine. L'utilizzo dei grassi (e delle proteine) è più lento e meno redditizio.

Il glucosio fornisce energia sia in assenza d'ossigeno, (attraverso la glicolisi anaerobica) sia in presenza d'ossigeno (attraverso la glicolisi aerobica).

IL GLICOGENO
1. È la riserva di glucosio, di pronto utilizzo
2. Il glicogeno muscolare prima e quello epatico poi forniscono glucosio per la glicolisi anaerobica ed aerobica.
3. Le scorte di glicogeno si esauriscono dopo 1-2 ore di sforzo submassimale ma anche dopo 10-12 ore di digiuno senza attività fisica. L'esaurimento delle scorte di glicogeno causa affaticamento muscolare.

LA GLICOLISI ANAEROBICA
È la sequenza di reazioni in cui il glucosio viene convertito in piruvato, che a sua volta viene trasformato in due molecole di acido lattico producendo energia sotto forma di due molecole di ATP (adenosina trifosfato, molecola che immagazzina energia immediatamente disponibile). Durante la glicolisi anaerobica viene prodotta meno energia rispetto a quella aerobica.

LA GLICOLISI AEROBICA
È la demolizione del glucosio che avviene in presenza di ossigeno. Durante questo processo metabolico chiamato Ciclo di Krebs il glucosio viene trasformato in anidride carbonica, acqua ed energia, ottenendo 38 molecole di ATP per ogni molecola di glucosio.

Hotel