La vinoterapia sulle Dolomiti per la settimana bianca

La settimana bianca è un’ottima scusa per regalarsi anche dei momenti di benessere, tra le cime delle Dolomiti. Tra i numerosi trattamenti che le SPA della zona permettono di fare, ci sono quelli base di vino e di uve.
La vinoterapia è una tecnica che in Alto Adige ha preso piede già da qualche tempo. Nata in Francia, precisamente nei dintorni di Bordeaux, nel 1993 da lì si è diffusa in tutto il mondo nel giro di pochi anni.

L’uso del vino e dell’uva per le sue proprietà terapeutiche e in campo estetico, è particolarmente apprezzato. Effettuare bagni all’uva e ai suoi derivati, fa bene al corpo, non solo per perché combatte, grazie ai polifenoli, i radicali liberi, ma anche perché ha benefici sulla microcircolazione delle gambe e sull’addome, che ne esce rassodato.

La vinoterapia è composta da una serie di trattamenti che solitamente consistono in una fase di preparazione per pulire la pelle, seguita poi da massaggi e da impacchi veri e propri, a base di vino. In certi casi vengono proposti anche speciali bagni, ricreati con una miscela di acqua minerale naturale, olii biologici e mosto d’uva.

In molti hotel delle Dolomiti viene effettuata la vinoterapia e viene utilizzato l’uva e le sue lavorazioni, per il wellness.

Al DolceVita Hotel Preidlhof, l’antica tradizione delle saune, viene riproposta in modo nuovo, all’interno della scenografica Spa Toer, una zona con 7 saune differenti, tutte con una meravigliosa vista sulle vette delle Dolomiti. All’interno del lussuoso hotel, nei trattamenti benessere viene eseguito il peeling ai vinaccioli e si può sperimentare un’insolita sauna vinicola. Qui, a 35 gradi °C e con il 65% di umidità, l’ambiente ricorda le cantine vinicole altoatesine, con il loro soffitto a volta, il profumo di eucalipto secondo tradizione dei bottai e il calore irradiato dai muri spessi.

All’Hotel & Country Obereggen, in Val d’Ega, realizzato secondo i principi della bioarchitettura, c’è un centro wellness perfetto per rilassarsi grazie alla sauna finlandesi, alla bio-sauna, e alla cabina ad infrarossi cabina a infrarossi Luis Trenker pensata per due. I trattamenti SPA e la grande vasca esterna a 37°C con acqua salina sono sempre pronti a viziare gli ospiti, che possono provare un bagno alle vinacce, ottenute dalle uve Chardonnay da coltivazioni biologiche. Il trattamento wellness si ottiene con miscela di argille speciali e olio di vinacciolo, che, stese sulla pelle, la rendono più soda e morbida.

Hotel