20-08-2019

Tre Cime Dolomiti: novità per l’inverno 2019/2020

Il comprensorio sciistico 3 Cime/3 Zinnen Dolomiti ha grandi progetti per il futuro sia a breve che a lungo termine. Quello sicuramente più importante sarà diventare una delle Top League località sciistiche dell’Arco Alpino.

Nuova seggiovia

Una delle prime novità tangibili sarà la nuova seggiovia ad otto posti Premium “Hasenköpfl” sul Monte Elmo che andrà a sostituire l’attuale seggiovia a 3 posti “Elmo”. Il nuovo allestimento porterà una seggiovia ad agganciamento automatico con cupola protettiva e sedili riscaldati. Inoltre, per gli ospiti più piccini sarà allestito un nastro trasportatore sollevabile che gli faciliterà l’accesso alla seggiovia alzandosi o abbassandosi a seconda dell’altezza. La Hasenköpfl goderà inoltre di uno dei panorami più spettacolari della zona con una vista sulla meridiana di Sesto, la più grande meridiana di pietra del mondo.

Innevamento artificiale

Per quanto riguarda l’innevamento artificiale sarà installato un nuovo impianto che garantirà una copertura dell’intera superficie del comprensorio in un tempo record di 40 ore. A garantire questa potenza sarà un sistema idraulico totalmente in acciaio inox ed un bacino artificiale con una capacità pari a 100.00 metri cubi.

Nuove piste e un nuovo rifugio

Pronte nella nuova stagione sciistica 2019/2020 ci saranno anche nuove piste, per permettere anche agli sciatori non esperti di affrontare in tranquillità i vari collegamenti: la variante più semplice della pista nera Kristlerhang che scende a valle verso l’area sciistica Croda Rossa in direzione Signaue, la nuova variante sullo Stiergarten per permettere il collegamento Croda Rossa – Monte Elmo e una semplice pista blu per carver su largo raggio.

Presso la cabinovia della zona di Signaue si inaugurerà anche il nuovo Rifugio Zin Fux, di fronte al Rifugio Pollaio.

Novità per famiglie

Nell’area della Crosa Rossa e presso il Monte Elmo saranno attive delle nuove aree Family Funslope, per rendere ancora più completa l’offerta “famiglia e bambini”. A disposizione di bambini e ragazzi ci saranno curve ripide, tunnel di neve, one, ponti e una chiocciola.

I progetti futuri

Grandissime novità saranno previste soprattutto per gli anni a venire. Il comprensorio sciistico altoatesino si collegherà con l’Austria e il Veneto. Il confine austriaco si varcherà tramite gli impianti di risalita nell’area sciistica Thurnthaler, già presenti sul versante straniero, mentre in Veneto ci si arriverà passando per la Ski Area Val Comelico. Al termine dei lavori i km di piste disponibili passeranno da 110 a ben 160 km. Gli sciatori in una stessa giornata potranno sciare tra due Stati, tre regioni e tre culture diverse (altoatesina, italiana, austriaca) passando nel tratto più bello delle Dolomiti patrimonio dell’UNESCO.

Scopri di più sul comprensorio sciistico Tre Cime Dolomiti

Dove dormire

Hotel Tre Cime Dolomiti - Alta Pusteria
Altre strutture Tre Cime Dolomiti - Alta Pusteria

Hotel