dal 22-02-2011

Dolomiti Unesco: nuovi impianti sciistici in Cadore

E' intervenuto qualche giorno fa il presidente della Fondazione Dolomiti Unesco in merito alla possibilità di costruire nuovi impianti di risalita all'interno di un'importante zona facente parte del sito Unesco, quella tra San Vito e Selva di Cadore. Egli ribadisce il fatto che l'Unesco non impone vincoli, non vuole fermare lo sviluppo turistico ed economico di un territorio: il lavoro dell'Unesco sarà solo quello di valutare che il prgoetto sia compatibile con i principi che hanno permesso di riconscere l'area quale Patrimonio dell'Umanità.

Il progetto dovrà comunque rispettare i procedimenti di valutazione ambientale, che riguardano la Valutazione Ambientale Strategica, la Valutazione di Incidenza Ambientale, la Valutazione di Impatto Ambientale e la Relazione paesaggistica: in sotanza, il progetto dovrà garantire e mantenere l'integrità del bene, quindi le montagne non potranno essere modificate, la percezione della qualità del paesaggio dovrà rimanere la stessa, e specie ed habitat non devono subire modifiche irreversibili.