SMACH.2021: mostra di Land Art sulle Dolomiti

22 December 2020

SMACH – San Martin Art Culture History – è un progetto di land art e una mostra biennale per artisti da tutto il mondo nata nel 2012 a San Martino in Badia.

Il progetto vuole rappresentare la combinazione tra “arte e natura”, in cui quest'ultima espone delle creazioni artistiche, progettate e adattate specificamente ai vari siti.

Con gli anni SMACH è cresciuta diventando nel 2018 un’associazione culturale senza scopro di lucro con obiettivi quali l’organizzare ogni due anni del concorso SMACH, organizzare eventi collaterali, approfondire aspetti storici, culturali e tradizionali della zona e creare nella gente un interesse verso l’arte e la valorizzazione delle Dolomiti.

Il tema dell’edizione del 2021 sarà “Fragile” – “Fragility”. La “fragilità” è un argomento molto attuale in questo particolare momento storico. Fragilità può essere collegata alle istituzioni, alla globalizzazione, al mondo, ma anche agli aspetti personali, sociali ed umani. Fa riflettere sui valori di debolezza, delicatezza, sensibilità, amicizia e dignità; permette di analizzare i lati oscuri e chiari dell’esistenza umana e – come dicono gli organizzatori – “rappresenta l’inequivocabile prova della fugacità stessa del mondo contemporaneo, di noi stessi e di tutto ciò che gravita attorno a noi”.

Generalmente il concorso d’arte “SMACH” vuole portare artisti da tutto il mondo nei territori ai piedi delle Dolomiti UNESCO per fargli realizzare delle opere d’arte, installazioni e interventi artistici a cielo aperto. Al termine di ogni mostra SMACH, alcune delle sculture vengono portare nella mostra-parco permanente delle sculture in Val dl’Ert (dal ladino Valle dell’Arte) in San Martino in Badia.

La Val dl’Ert è infatti stata concepita come un “work in progress”. Di anno in anno la sua collezione si arricchisce di opere del concorso SMACH e il parco d’esposizione vuole essere un concept-space aperto alle realtà culturali. Gli elementi identificativi del parco sono: l’interazione delle opere d’arte con la natura e l’ambiente dove sono inserite e la rappresentazione di artisti internazionali.

I luoghi della mostra | SMACH.2021

- Le da Rina
- Chi Jus
- Pra de Pütia
- Forcela de Furcia
- Val dl'Ert
- Tru di Lec
- La Crusc
- Armentara
- Fanes
- Pederü

Questi siti comporranno un tragitto ad anello percorribile in 3 giorni di escursioni.

Giuria | SMACH.2021

- Gehard Demetz, artista dalla Val Gardena
- Guus van den Hout, former curator at the MET New York
- Julia Bornefeld, artista tedesca
- Giacinto di Pierantonio, docente all'Accademia di Belle Arti di Brera (Milano)
- Giulia Ferracci, curatrice MAXXI

Premi | SMACH.2021

A ciascuna delle 10 opere selezionate sarà riconosciuto un premio di 2.000 euro.

Per l'allestimento è prevista una residenza della durata di un massimo di 4 giorni con alloggio e mezza pensione.

Programma | SMACH.2021

Durata del progetto: dicembre 2020 – settembre 2021
Termine per l’invio del materiale: 28 marzo 2021
Durata della mostra biennale: luglio, agosto e settembre 2021
Termine ultimo per consegnare i progetti: 28 marzo 2021 - ore 24:00
Comunicazione dei progetti selezionati per SMACH.2021 sul sito: 16 aprile 2021
Installazione dei lavori sul posto (condizioni meteo permettendo): 31 maggio – 04 giugno 2021
Vernissage: 10 luglio 2021
Fine della mostra: 12 settembre 2021
Disallestimento delle opere: entro 18 settembre 2021

Contatti | SMACH.2021

SMACH
Str. Preroman 20/A | 39030 San Martin de Tor (BZ) | Italia – Dolomiti
Telefono: +39 0474 523 175 / +39 349 21 50 164
Mail: info@smach.it

Dove dormire a San Viglio di Marebbe, San Martino in Badia, Plan de Corones

Hotel San Martino in Badia e dintorni