Rocca Pietore, una vacanza tra i Serrai di Sottoguda e le botteghe del ferro battuto

Rocca Pietore è un centro turistico situato ai piedi della Marmolada, immerso in una natura incontaminata e ricco di luoghi di spettacolare bellezza. Ogni anno le sue piste, i suoi modernissimi impianti di risalita e le sue tradizioni attraggono migliaia di visitatori.

Rocca Pietore è una località ricca di antiche tradizioni e cultura che sopravvivono ancora oggi, grazie anche con il sostegno della Union di Ladins de Rocia, che si adopera per recuperare e valorizzare questo patrimonio culturale. Per chi è alla ricerca di una vacanza che coniughi sport e cultura è d'obbligo una visita alle numerose botteghe artigiane di Pian e Sottoguda, famose in campo internazionale per la lavorazione del ferro battuto e del legno; molto caratteristica è la strada principale di Sottoguda, dove si possono ammirare alcune delle più belle statue in ferro. Tra i monumenti storici, meritano una visita la chiesa in stile gotico di S. Maria Maddalena a Rocca Pietore, con pregevoli opere d'arte; la chiesetta di Sottoguda; la chiesa di San Gottardo a Laste, che sorge su un piccolo colle dal quale si gode di una eccezionale vista panoramica; e il Santuario di Santa Maria delle Grazie, centro della devozione mariana impreziosito con opere di artisti contemporanei quali Toni Benetton e Augusto Murer.

In inverno Rocca Pietore è il luogo perfetto per gli appassionati di ice climbing: qui infatti si trovano i famosi Serrai di Sottoguda, una profonda gola naturale lunga circa due chilometri, scavata nella roccia tra Malga Ciapela, stazione di partenza della funivia della Marmolada, e Sottoguda e racchiusa da immense pareti di roccia che cadono a strapiombo. Questa gola è la più rinomata e frequentata palestra di ghiaccio delle Dolomiti, e con le sue pareti e cascate ghiacciate offre emozioni uniche agli amanti di questo sport.

La località offre inoltre 60 km di piste per lo sci alpino perfettamente innevate e adatte sia ai principianti che agli sciatori più esperti. I moderni impianti di risalita permettono non solo di raggiungere in pochi minuti la vetta della Marmolada grazie a una delle funivie più spettacolari dell'arco alpino, ma anche l'allacciamento al Dolomiti Superski e il collegamento diretto al Sella Ronda. E se ancora non siete soddisfatti, lo ski bus vi porterà fino al comprensorio del Civetta.

Gli amanti dello sci di fondo hanno invece a disposizione una bella pista lunga 15 km che si addentra in un silenzioso bosco di abeti. Molto suggestivi sono i percorsi da fare con le ciaspe, come quello in Val Ombretta, un classico itinerario lungo i piedi della famosa parete sud della Marmolada con vista sulla cima del "Fungo d'Ombretta".

In estate i Serrai sono la cornice ideale per tranquille escursioni in famiglia, e lungo il percorso sono illustrate molte leggende che cattureranno l'attenzione dei bambini, come quella di Re Ombro e di sua figlia Ombretta, trasformata in pietra dalla matrigna. Sempre per i più piccoli è a disposizione il Serrai Express, un piccolo trenino che percorre la strada da Sottoguda a Malga Ciapela attraverso i Serrai. Questa gola è anche scenario di numerosi eventi sportivi e celebrazioni religiose, come i "Serrai in notturna", una gara podistica non competitiva, o le suggestive fiaccolate che ripercorrono la gola dalla Chiesa di Sottoguda alla Grotta dei Serrai. Rocca Pietore offre però tanti altri eventi sportivi, come il torneo internazionale di tennis "Vecchie glorie"nel campo di Sottoguda e la marcia di regolarità alpina.

I bellissimi luoghi che circondano Rocca Pietore e le sue frazioni offrono infinite possibilità di escursioni. Fra queste è da non perdere quella al Lech dei Giai (il lago dei galli) che, anche se piuttosto impegnativa, vi permetterà di ammirare un incantevole laghetto montano incastonato tra le Cime d'Auta. Se volete cimentarvi in un'arrampicata, o anche soltanto fare una semplice passeggiata e godere di uno spettacolo indimenticabile, visitate i "monoliti di Ronch", una città di roccia che svetta sui boschi di larici dell'altipiano di Laste. Sui tre monoliti principali sono state tracciate e attrezzate un centinaio di vie, quasi tutte di difficoltà elevata. Chi invece avesse il desiderio di rivivere le atmosfere degli antichi villaggi può visitare i paesi abbandonati di Albe e Vallier, di fronte al Sasso Bianco.

Hotel: Rocca Pietore

Eventi: Rocca Pietore

Offerte hotel: Rocca Pietore

Altre strutture: Rocca Pietore

Itinerari: Rocca Pietore

Articoli: Rocca Pietore

Marmolada: la regina delle Dolomiti

La Marmolada, nota anche come "Regina delle Dolomiti", è la catena montuosa più alta dell'area dolomitica, (con i 3343 metri della vetta denominata Punta Penia), e ne possiede il più...

Grappa al Carugo: un toccasana dopo una sciata tra le Dolomiti

Un sapore delicato che caratterizza una grappa dal colore caldo e il profumo intenso, quello dei semi del cumino che danno un tocco di tradizione ad una grappa che ben si addice a concludere in bellezza una...

Aree Pic Nic nel Bellunese

Le aree pic-nic nel Bellunese sono zone attrezzate con tavoli, panche e barbecue, create in piena armonia con la natura e a disposizione per chi vuole pranzare all'ombra, immerso nel verde, a stretto contatto con la...