Il Passo Sella

Il Passo Sella, (Sellajoch in tedesco e Jëuf de Sela in ladino) è una celebre forcella alpina che si trova sulle Dolomiti, fra le province di Trento e Bolzano, che separa il gruppo del Sassolungo dal gruppo del Sella. Il valico segna il confine naturale tra la Val di Fassa e la Val Gardena e collega Canazei con Selva di Val Gardena lungo la strada statale 242 resa famosa per il passaggio del Giro d’Italia. Il panorama che si può ammirare è molto affascinante, una bella vista sulle Torri del Sella, la barriera delle Mesules e il gruppo del Sassolungo, che svetta con i suoi 3.181 m.

Il Passo Sella è una nota meta turistica sia estiva che invernale per una vacanza di sport e di contatto con la natura: sul Passo Sella si possono praticare sci alpino, trekking, alpinismo, ciclismo e mountainbike. È inoltre molto amato anche dai motociclisti per le sue curve entusiasmanti.

Trekking, alpinismo e piste da sci

È una frequentata meta di alpinisti ed escursionisti, sia per la bellezza del paesaggio e per l’imponenza delle montagne che lo circondano, sia per le infinite possibilità che offre. Le escursioni al Passo Sella sono veramente tante, per ogni livello ed età, dalle semplici passeggiate per le famiglie fino alle ascensioni più impegnative. Un bel itinerario con vista sulla Val Gardena è quello che dal Passo Sella porta al rifugio Comici. Assolutamente da fare è il giro del Sassolungo, un percorso di trekking, da fare in senso orario o antiorario, che gira attorno al Sassolungo lungo 8 km che permette di girare attorno ai piedi della montagna principale lunga 2 km e larga più di 1 km. Oppure l’escursione dal Rifugio Passo Sella al Sasso Piatto. Molto frequentata è anche la salita al Piz Boè.
Ai piedi del Sassolungo inoltre si trova la Città dei Sassi una zona naturalistica caratterizzata da un intrico di sassi, che la rendono una delle zone d’arrampicata più grandi della zona e molto amata da chi pratica l’arrampicata sportiva libera. Tra il Gruppo del Sella e la città dei Sassi si sviluppa il percorso Naturonda, un facile itinerario puntellato da numerosi pannelli che forniscono dati e informazioni su flora, fauna e mondo minerale di questi luoghi.

I due gruppi montuosi che abbracciano il Passo Sella hanno fatto la storia dell’alpinismo: molte sono le vie d’arrampicate e le ferrate tra cui poter scegliere a seconda del proprio allenamento e della propria forma fisica. Dal Passo si possono facilmente raggiungere ad esempio gli attacchi della Via Trenker sulla Prima Torre del Sella o la Parete Ovest della Quarta Torre.

In inverno, il Passo Sella è un ottimo punto di partenza per sciare nel comprensorio del Dolomiti Superski, sulle piste del Col Rodella, del Belvedere e del famoso Sellaronda, il giro sugli sci attorno ai 4 passi del massiccio del Sella.

Ciclismo, mountain bike e moto

Il Passo Sella è uno dei passi storici del Giro d’Italia, su cui si sono svolte le sfide agonistiche più belle tra i ciclisti di tutte le epoche. Per due volte è stato la Cima Coppi del Giro (il punto più alto raggiunto dai ciclisti in ogni edizione del giro che cambia ogni anno) e per due volte due italiani hanno raggiunto per primi questo importante traguardo, nel 1969 Claudio Michelotto e nel 1998 Marco Pantani. Ed è proprio sulla salita al Passo Sella che nel 2005 Savoldelli ha costruito la sua vittoria.
 Molti sono i ciclisti che ripercorrono le imprese dei grandi corridori, sfidando i tornanti per raggiungere la cima, partendo sia dalla Val di Fassa che dalla Val Gardena.
D’estate è inoltre possibile percorrere il Sellaronda su percorso stradale: 55 km di strade di montagna fra scenari affascinanti. Diversi sono i percorsi per le mountain bike, come il Sellaronda Mountain Bike Tour, o quello che da Selva porta alla Città dei Sassi, e per il downhill.

Il Passo Sella è anche un paradiso della moto. Tre gli itinerari che si possono fare per raggiungere il valico: da Bolzano, da Belluno o il Giro dei 5 Passi.

Eventi

Il passo è sede di diversi e importanti eventi, tra cui il Sellaronda Bike Day, una scalata in bicicletta dei passi Campolongo, Gardena, Sella, Pordoi, che si svolge a giugno e la Maratona dles Dolomiti a luglio, una grande manifestazione ciclistica amatoriale con partenza e arrivo a Badia.

Il Passo Sella dal 2017 rientra nel progetto #DolomitesVives – Dolomiti Vive: per nove mercoledì dal 5 luglio al 30 agosto, il passo sarà chiuso al traffico per questioni ambientali e aperto solo a mezzi del trasporto pubblico, elettrici, alle biciclette e ai pedoni. In queste giornate sono previsti numerosi eventi: showcooking, concerti jazz, spettacoli teatrali, incontri.

Come arrivare

Il valico può essere raggiunto sia da Canazei che da Selva di Val Gardena. Per Canazei, dall’A22 uscita Ora/Egna e imboccare la Strada Statale 48, oppure uscita Bolzano Nord e proseguire su strada statale 241 “Grande Strada delle Dolomiti”. Da Canzei il passo si raggiunge in circa 15 minuti (12 km). Da Selva di Val Gardena, usciti dall’autostrada A22 all’altezza di Bolzano Nord o Chiusa si seguono le indicazioni per la Val Gardena, percorrendo la strada statale 242 fino al passo. Dal Veneto, uscita autostrada A27 Belluno/Ponte nelle Alpi, prendere la statale 203 in direzione Agordo. Qui si può scegliere se arrivare in Val di Fassa dal Passo San Pellegrino (S.P. 346) o dal Passo Fedaia (S.P. 641) e una volta giunti a Canazei proseguire sulla 242 per il passo.