L'Alpe di Luson

L’Alpe di Luson è un esteso alpeggio facilmente raggiungibile dall’Autostrada del Brennero, uscita Bressanone. Regala fantastici panorami sulle montagne circostanti ed è una delle mete più amate dagli escursionisti per gli innumerevoli sentieri che offre. Una meta di vacanze escursionistiche capace di soddisfare tutti sia in estate che in inverno.

L’Alpe di Luson: cos’è e dove si trova

L’Alpe di Luson in Alta Valle Isarco è il secondo altopiano più grande d’Europa dopo quello dell’Alpe di Siusi e il più lungo dell’Alto Adige. Si stende a semicerchio su una superficie di 20 chilometri ed è costellata da antiche malghe, rifugi alpeggi e vaste distese prative su cui d’estate fioriscono genziane, calendule e rododendri e pascolano in piena libertà molte mucche. Impagabile la vista che offre: le Vedrette di Ries, gli Alti Tauri, le Dolomiti, le Valli Isarco e Pusteria.

Un paradiso a due passi da Bressanone, dove il tempo sembra essersi fermato. L’Alpe di Luson presenta un paesaggio molto vario. Un ambiente che si preserva nel tempo grazie ai pastori e ai contadini che lo curano in maniera sostenibile e rispettosa: per conservare la varietà paesaggistica di questi luoghi, i prati da fieno vengono falciati una sola volta l’anno. A mantenere l’erba bassa ci pensa poi il bestiame al pascolo.

Per la tranquillità del luogo, per le sue immense distese e per i numerosi sentieri che la percorrono in lungo e in largo, l’Alpe di Luson è meta non solo di vacanze escursionistiche, ma è frequentata anche dagli amanti della natura e della solitudine.

Vacanze escursionistiche a piedi e in mountainbike

L’Alpe di Luson offre una fitta rete di sentieri che la attraversano in lungo e in largo. Si va dalle semplici gite per famiglie da percorrere anche con i passeggini, lunghe escursioni o tour impegnativi. Uno tra i percorsi più belli, è sicuramente l’itinerario in quota che conduce al lago Glittner, un romantico laghetto da dove ammirare il possente Sass de Putia. Per un tuffo nella storia, la gita ai masi di Luson-Monte, un itinerario di 8 km fra gli antichi masi di Luson, o il giro alpestre Gargitt-Kreuzwiese lungo le antiche vie alpestri dell’Alpe di Luson. Per i più allenati, sono a disposizione due tour che conducono alle cime dell’Alpe di Luson, il Monte Campiglio (2190 m) e il Giogo d’Asta (2194 m).
Sull’alpeggio passa anche un tratto del percorso della Monaco – Venezia, uno tra gli itinerari più belli che attraversa le Alpi e le Dolomiti. E si trova il pascolo Kreuzwiese di 10 ettari, il più grande prato dell’Alpe di Luson.

Anche gli appassionati di mountain bike possono praticare il loro sport preferito sull’Alpe di Luson: molti sentieri ben si prestano ad essere percorsi anche in bicicletta.

Inverno sull’Alpe di Luson

L’Alpe di Luson in inverno è meta di escursioni con le ciaspole, passeggiate invernali, sci di fondo, sci d’alpinismo e discese con lo slittino. Un’escursione molto panoramica porta alla Cima Lasta, il punto più alto dell’Alpe di Luson, tra vecchie baite di legno e prati innevati. I pascoli dolcemente ondulati ben si prestano allo sci d’alpinismo.
30 i km di piste offerti dall’Alpe di Luson adatte per entrambe le tecniche, non troppo affollate, panoramiche sempre ben preparate. Per le famiglie o per una giornata diversa, sull’Alpe di Luson ci sono diverse piste da slittino: 4 sono quelle su binari che portano a valle.

Hotel