Vipere

Sono tre le specie di vipera presenti nella zona dolomitica, ma che non devono condizionare una piacevole camminata in montagna.
Nelle zone più elevate la specie maggiormente diffusa è il marasso (Vipera berus), lungo 60-80 cm, con il muso piatto sul dorso e arrotondato all'apice e la testa poco distinta dal corpo, occhi con pupille verticali, presenta una grande varietà di colori, dal rosso mattone al bruno, al grigio, con una striscia nera a zig-zag al centro del dorso. Vive nei boschi e nelle radure, tre rododendri e mughi, sui muri e sui mucchi di sassi.

La vipera comune o aspide (Vipera aspis) raggiunge i 60-75 cm, ha la testa distinta dal corpo, ha una colorazione variabilissima, dal grigio al giallastro, al bruno con un disegno a zig-zag sul dorso. Di indole timida e paurosa vive a 2000 metri, in zone soleggiate, nei boschi, tra i sassi e i cespugli.

La vipera del corno (Vipera ammodytes) si riconosce per un cornetto morbido ricoperto da squame all'apice del muso. E' lunga fino a 70-80 cm. La testa è molto distinta dal corpo, la colorazione varia dal grigio scuro al chiarissimo. Sul dorso ha una linea a zig-zag scura. Vive nelle zone soleggiate e sassose, fino a 1700 metri.

Hotel