Le 10 cose da vedere a Bolzano a Natale

Il periodo di Natale è magico in Alto Adige. La città di Bolzano si arricchisce di addobbi, bancherelle natalizie e attrazione per grandi e piccini. Durante l’inverno tantissimi turisti raggiungono la città altoatesina e per questo motivo è stata pensata una piccola guida sui luoghi della città assolutamente da visitare.

1) La regina di tutte le attrazioni durante il Natale è sicuramente il Mercatino di Natale di Bolzano in Piazza Walther e in tutto il centro storico. Quest’anno la città è stata arricchita anche da nuove decorazioni a Parco Stazione, proprio difronte l’entrata della stazione dei treni.

  • Aperto tutti i giorni: ore 10.00 – 19.00
  • 22 novembre: ore 17.00 – 19.00 (cerimonia d'inaugurazione alle ore 17.00
  • 7 dicembre: ore 10.00 – 21.00
  • 24 dicembre: ore 10.00 – 14.00
  • 25 dicembre: chiuso
  • 31 dicembre: ore 10.00 – 18.00
  • 1° gennaio: ore 12.00 – 19.00

2) Girovagando per il centro si arriva a Piazza delle Erbe e Via dei Portici. Qui il turista viene rapito dall’architettura dei palazzi storici, dal mercato permanente ricco di prodotti locali e dal viale dei portici dove si trovano negozietti interessanti.

3) Bolzano è conosciuta anche per essere una città ricca di cultura, storia e tradizioni. In questi ambiti le proposte non mancano e soddisfano ogni tipo di esigenza. Se si amano la storia e l’archeologia è consigliata la visita al Museo Archeologico dell’Alto Adige. Al suo interno è conservata la Mummia di Ötzi, l’Uomo venuto dal ghiaccio.

  • Dal martedì alla domenica: ore 10.00 – 18.00

4) Se si preferisce l’arte contemporanea ci si può spostare al Museion – museo di arte moderna e contemporanea. Le sue sale espositive propongono un’installazione speciale per Natale: “Energy Free Tree” ideata dall’artista Gianni Pettena. L’opera dell’artista è un albero gigante, alto più di otto metri e largo quattro, che è stato realizzato interamente con materiali di scarto, come tubi di scappamento, portiere e cofani provenienti da automobili e automezzi destinati alla rottamazione.

  • Dal martedì alla domenica: ore 10.00 – 18.00
  • Giovedì: ore 10.00 – 22.00 / Ingresso libero: ore 18.00 – 22.00

5) Arte, storia, ma anche scienze presso il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige in Via Bottai. In questo periodo c’è una mostra temporanea dedicata al mondo dei ragni.

  • Dal martedì alla domenica: ore 10.00 – 18.00

6) Ciò che caratterizza il centro storico di Bolzano è sicuramente Piazza Walther ed il motivo è presto spiegato: il Duomo Maria Assunta, la chiesa cattedrale della diocesi di Bolzano. Diventa quindi immancabile una visita al suo interno, essendo uno dei primi esempi architettonici di una chiesa a sala. Sotto il campanile del Duomo si trova anche un museo dedicato al "Tesoro del Duomo", che ospita una delle più ricche raccolte di corredi sacri di età medioevale e barocca dell'area tirolese.

  • Dal martedì al sabato: ore 10.00 – 12.30

7) L’Alto Adige è famoso perché custode di antiche tradizioni del mondo contadino. Una tra le più famose è sicuramente la cucina. Girovagando tra Bolzano e l’Altopiano del Renon si possono incontrare masi e osterie contadine – in tedesco "Buschenschank" e "Hofschank" – che propongono antichi piatti altoatesini e tirolesi tramandati in famiglia di generazione in generazione. A fare da garante e quindi a confermare la qualità dei prodotti e dell’offerta elevata è il marchio “Gallo Rosso”. Il suo scopo è quello di sostenere i contadini altoatesini e assicurare uno sviluppo sostenibile della cultura contadina dell’Alto Adige.

8) Per l’ora dell’aperitivo e per render ancora più piacevole la visita a Bolzano non può non mancare un buon aperitivo. Oltre ai bar e alle birrerie, si possono gustare prodotti locali e artigianali presso il Laurin Bar. Conosciuto come “Salotto di Bolzano” è divenuto un vero e proprio punto di ritrovo amato dai cittadini bolzanini e frequentato per la colazione, una pausa pranzo veloce, un aperitivo o un drink dopo cena. Le sue sale oltre ad essere ricche di dipinti e affreschi sono rinomate per essere uno dei più importanti Jazz Club del nord Italia.

9) Una volta terminata la visita del centro storico si può prendere un autobus pubblico (il n. 12) e arrivare fino al Castel Roncolo. Questo castello è situato tra le colline bolzanine, in alto in un imponente sperone roccioso a dominare e controllare la città. Le sue sale interne propongono gli affreschi profani di epoca medievali meglio conservati dell’arco alpino.

  • Dal martedì alla domenica: ore 10.00 – 18.00

10) Ultima cosa da fare a Bolzano è una gita all’Altopiano di Renon. Poco più a nord della stazione dei treni del centro di Bolzano si arriva alla partenza della Funivia del Renon. In una decina di minuti si raggiunge l’altura e grazie allo storico Trenino del Renon a cremagliera si raggiungono facilmente i paesini di Maria Assunta, Soprabolzano, Stella e Collalbo. Nelle località di Soprabolzano e Collalbo ogni Natale si organizza il mercatino natalizio “Trenatale. Il suo nome deriva dal fatto che viene organizzato in grandi capannoni che sembrano ricordare gli antichi vagoni del treno storico di Renon.

  • Ogni weekend da fine novembre e dicembre: ore 10.00 – 18.30

Hotel