Museo provinciale del Vino

Il Museo provinciale del Vino si trova a Caldaro sulla Strada del Vino. È allestito nelle vecchie cantine di proprietà del barone Di Pauli e attraverso oggetti ed utensili racconta ai visitatori l'antica arte della vinificazione. Nell'area museale trovano spazio una mostra permanente, una cantina sotterranea e una piccola vigna.

Il Museo provinciale del Vino è stato istituito nel 1955 a Caldaro. È il più antico museo italiano dedicato alla viticoltura e il primo museo dell'Alto Adige aperto dopo la fine della guerra. Ora fa parete del Museo etnografico di Teodone, presso Brunico.

Una visita al Museo provinciale del Vino permette di dare uno sguardo alla viticoltura altoatesina e alla cultura popolare dell'Alto Adige. Al suo interno sono presenti una mostra permanente con attrezzi, utensili, boccali, bicchieri e recipienti che mostrano i vari passaggi a cui l'uva viene sottoposta prima di diventare vino. Da non perdere una visita all'officina del bottaio.

Nella cantina sotterranea, su prenotazione, è possibile degustare ottimi vini autoctoni o di antiche varietà di viti.
Esternamente è presente un piccolo vigneto, dove vengono coltivate antiche varietà di viti, oggi poco diffuse, come l'uva fragola bianca, la Bozner Seidentrauve, la Blatterle, e la Gschlafene. In autunno, tra le pergole del vigneto si possono degustare gli acini direttamente dalle viti, ammirando il panorama sul Monte di Mezzo e sul lago di Caldaro

Durante tutto l'anno vengono inoltre allestite mostre temporanee ed organizzate diverse manifestazioni ed iniziative per scolaresche.

 

Orari e periodo d'apertura del Museo provinciale del Vino

Dal 1 aprile all'11 novembreMar-sab: dalle 10 alle 17Dom e festivi: dalle 10 alle 12Chiuso i lunedì e il 1 novembreUltimo ingresso mezz'ora prima della chiusuraVisite guidate per gruppi e in alcune date già prefissateLuglio e agosto: laboratori per bambini

Per informazioni
Museo provinciale del Vino
Via dell'ora, 1 - Caldaro (BZ)
tel. +39 0471 96316