Santuario Maria Immacolata Nostra Signora di Lourdes

Il Santuario è sorto per volontà del Vescovo di Belluno - Feltre, Mons. Maffeo Ducoli, per offrire un servizio religioso ai villeggianti e ai turisti del Nevegal e per accogliere i pellegrini devoti della Madonna di Lourdes. Il progetto del santuario è dell'Architetto Eugenio Abruzzini di Roma, che si è avvalso della cooperazione dell'Ing. Vincenzo Barcelloni Corte e dell'Ing. Siro Andrich, entrambi di Belluno.

Gli inizi, con progetti e preparazione, risalgono ai primi anni '90, la posa della prima pietra al 21 marzo 1992. L'inaugurazione solenne è avvenuta il 30 luglio 1994, con apertura al culto della chiesa.

L'atmosfera che si respira all'interno del santuario è molto suggestiva, forte è il richiamo alla figura della Madonna, che con il suo manto abbraccia tutti gli uomini ed accoglie i devoti che accorrono per pregarla.

Il santuario raccoglie opere di scultori contemporanei molto conosciuti, mosaici della Scuola Mosaicisti di Spilimbergo ed ammirate ceramiche venete.
Dal giorno della Consacrazione del Tempio, avvenuta il 1º maggio del 1995, si registra un sempre maggior afflusso di pellegrini, devoti e visitatori.

Il complesso sacro comprende la Chiesa, il grande portico, la Cappella del Santissimo e della Riconciliazione, la sala per gli incontri, la cavea con la grotta dell'Immacolata, le cappelle del S. Rosario, la Via Crucis, l'abitazione delle persone addette al Santuario, servizi e parcheggi.

Dove si trova il Santuario Maria Immacolata Nostra Signora di Lourdes

Il Santuario sorge in comune di Belluno, a mille metri di altitudine, al centro di una splendida conca, nel piano del Nevegal, frequentata ed attrezzata stazione turistica estiva ed invernale.

Come arrivare sull'Alpe del Nevegal

Dall’autostrada A27 Mestre – Belluno: uscire all’indicazione Belluno e seguire le indicazioni per Ponte Nelle Alpi/Belluno, nel centro abitato di Cadola svoltare a sinistra seguendo i segnali stradali per il Nevegal, continuare in salita per circa 15 km e, dopo il rettilineo di Pian Longhi, arrivati alla rotatoria, prendere la seconda uscita per il Piazzale Nevegal.

Dalla SS50 Feltrina (da Treviso e Padova): seguire le indicazioni per Belluno fino ai piedi della città, prima del Ponte della Vittoria, alla rotatoria, prendere la prima uscita svoltando a destra e seguire le indicazioni per Castion e Nevegal; superato l’abitato di Castion, proseguire in salita per circa 8 km. Alla rotatoria prendere la prima uscita per il Piazzale Nevegal.

Dalla SR203 Agordina: seguire le indicazioni per Belluno, in prossimità della città, seguire le indicazioni per Ponte Nelle Alpi/Autostrada, superare gli impianti sportivi (SPES Arena), il parcheggio di Lambioi, oltrepassare il fiume Piave e alla rotatoria prendere la seconda uscita in direzione Castion/Nevegal. Superato l’abitato di Castion, proseguire in salita per circa 8 km. Alla rotatoria prendere la prima uscita per il Piazzale Nevegal.

Dalla SS51 d’Alemagna (Longarone e Cadore): raggiungere Ponte Nelle Alpi e al semaforo seguire le indicazioni per il Nevegal, oltrepassare il Piave e alla rotatoria prendere la seconda uscita, proseguire in salita per 12 km e, dopo il rettilineo di Pian Longhi, arrivati alla rotatoria, prendere la seconda uscita per il Piazzale Nevegal.