Castello di Pergine

Il complesso turrito del castello di Pergine sorge a cavallo del bacino dl Fersina e quello del Brenta sulla collina pedemontana del Tegazzo. E' parzialmente visitabile; una parte del castello, è adibita ad albergo-ristorante. Da novembre 2018, la Fondazione CastelPergine Onlus ha acquistato il castello dai proprietari, la famiglia Oss Ringold.

La storia

Il Castello di Pergine compare in molti documenti storici del XII sec., che attestano la sua antica origine. Sorto su un primitivo castelliere, Castel Pergine appartenne prima ai signori di Pergine, in seguito, attraverso innumerevoli vicissitudini, ai duchi d'Austria e, infine, nel 1531 passò nelle mani del Principe Vescovo Bernardo Cles.

Considerato un esempio di fortezza-residenza medievale alpina, la struttura del Castello di Pergine è organizzata su due cinte murate convergenti la Torre Grande sommitale e il palazzo baronale.

Di grande pregio architettonico è la torre centrale del castello, per la particolare struttura gotica su precedente impianto romanico.

Nel 1900 il Castello di Pergine, dopo esser stato venduto ad una società tedesca che compì un lavoro di restauro piuttosto azzardato, fu adibito ad albergo-ristorante; pianterreno e primo piano sono rimasti comunque accessibili al pubblico. Nel 1956 il castello è stato acquistato dalla famiglia Oss.
Da fine 2018 è divenuto di proprietà della Fondazione Castelpergine Onlus.

Periodo e orari di apertura 2019

Dall'11 aprile al 4 novembre

Come arrivare al Castello di Pergine

Dall'A22 del Brennero, uscita Trento-Nord in direzione Padova. Imboccare la SS47, dopo circa 11 km di arriva a Pergine. Seguire le indicazioni per Pergine Centro: alla prima rotatoria prendere la prima uscita, alla seconda rotatoria la secona. Dopo 800 m circa si raggiunge una piccola chiesa. Qui si svolta a sinistra in direzione del castello.

Per ulteriori informazioni:
Castel Pergine
Via al Castello 10 - Pergine Valsugana
Tel. (+39) 0461 53 11 58