Castel Leone

Lungo la strada che porta al Passo Palade, valico che unisce Merano alla Val di Non, si erge Castel Leone che domina dall'alto di uno sperone la vallata che scende verso l'Adige e tutta la cittadina di Lana. Costruito intorno al 1200, divenne un "bottino" molto ambito per la sua posizione strategica.

Castel Leone a Lana venne fatto erigere dai Conti Brandis, i cui discendenti sono ancora oggi proprietari del castello: una cosa molto rara per i castelli altoatesini e forse proprio per questo il maniero ha mantenuto la sua forma originaria, anche se nel XIII secolo una parte venne distrutta da un incendio.

La posizione dominante sulla vallata, attirò l'interesse del Conte Mainardo II sul maniero, che assalì Castel Leone: il Conte Brandis, prima del secondo assalto, decise di donare il castello al nemico, (che passò quindi in mano ai Conti di Tirolo-Gorizia), per tornare tra il 1461 e il 1463 di nuovo ai Conti Brandis.

La fortezza presenta due imponenti torri a tre piani ed un palazzo signorile che funge da abitazione.

Di proprietà privata non è visitabile.