dal 06-02-2013

Dolomiti Contemporanee alla Diga del Vajont

6 febbraio 2013 - Il 5 marzo presso il Nuovo Spazio Espositivo di Casso in Friuli, Dolomiti Contemporanee presenterà il progetto "La Fine del Confine/The End of the Border" dell'artista Stefano Cagol. Dalle ore 17.00 un potente raggio luminoso, lungo 15 km e realizzato con un cannone-laser, illuminerà la silenziosa oscurità che sovrasta la Diga del Vajont, monumento invalicabile che da 50 anni ricorda la tragedia avvenuta in questa zona. Un'opera che vuole tracciare per questi luoghi una sorta di nuova linea di confine che aiuta i sopravvissuti a sconfinare lo sguardo oltre il bordo della diga da cui ci si affaccia per ricordare il disastroso passato. L'artista diventa messaggero di una nuova speranza e di un nuovo slancio vitale per gli abitanti, portando una luce che illumina il buio di questi luoghi.

Con questa sua prima performance luminosa, realizzata proprio nell'anno del cinquantennale della tragedia del 1963, Stefano Cagol da inizio ad un lungo viaggio che lo condurrà 5.000 km più a nord, attraverso 7 nazioni, alla Triennale di Barents in Norvegia, per valicare tanti altri confini e regalare nuove speranza ad altra gente.

La seconda tappa si svolgerà a Cortina d'Ampezzo il giorno dopo, 6 marzo, quando l'artista illuminerà con il suo potente raggio luminoso l'imponente Tofana di Rozes.

Maggiori informazioni: Dolomiti Contemporanee tel. Belluno 0437 30685 - Casso 0427 666068 - info@dolomiticontemporanee.net